printprintFacebook
IperCaforum il forum degli ipercafoni
 
Facebook  

Terremoto

Last Update: 1/20/2017 12:30 PM
Author
Vote | Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 182,036
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 9:49 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il solito cordolo in cemento armato, integro, con le murature crollate. Le opere di rinforzo sismico sono state effettivamente fatte, ma manca la disitinzione di cordolo in C.A. per edifici nuovi con buone murature ed edifici vecchi con murature scarse. Risulta comunque una lacuna normativa che DEVE essere colmata.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,037
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 9:52 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Edificio in cemento armato. Dovrebbe essere l'edificio sicuro per eccellenza, ma continua a fare pessime figure. Lo scheletro grigio è la parte portante, il resto sono murature che servono a dividere gli ambienti oppure a tamponare dall'esterno. Qua, sono collassati entrambi... [SM=x44471]

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,038
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 9:57 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In particolare. La freccia rossa di destra indica l'assenza di staffe, ovvero quei ferri orizzontali che devono legare i ferri verticali. Praticamente una bestemmia edile. Il cemento si sbriciola e non tiene più niente, come nella freccia a sinistra. La freccia verde, le tamponature lesionate, che hanno ruolo non strutturale, ma che se collassano come in questo caso, purtroppo sono pericolose, appunto perchè vanno ad innescare deformazioni sulle colonne in C.A. prive di staffe:

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,039
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:01 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Scuola di Amatrice.
Le scuole ed altri edifici strategici DEVONO rimanere in piedi, per legge. Ovvero alla fine di un sisma devono essere intatte e soprattutto operative. Non ci sono foto dettagliate e nitide, per cui ipotizzo, la causa sembra la solita: un agglomerato rigido e pesante in cemento armato in copertura, sorretto da pareti decisamante deboli. La freccia rossa indica la parete in pietrame, quelle verdi indicano un cordolo in cemento, alto e pesante, e quella gialla indica un solaio in cemento armato.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,040
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:03 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Edificio con struttura portante in cemento armato. Buon lavoro del telaio, che è la parte grigia, rimasta intatta, ma purtroppo crollo delle muratura di tamponamento(freccia). Altro aspetto da tenere in considerazione.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,041
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Copertura non rinforzata. Oltre alla parete, è crollata anche la copertura, quindi alla fine, la presenza di un cordolo di copertura cemento ha comunque limitato i danni.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,042
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:08 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ancora copertura pesante e rigida, con murature in pietrame, le quali sono completamente collassate. E' la degenrazione in peggio dei casi mostrati in precedenza.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,043
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:10 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Scuola di amatrice.
Freccia rossa: muratura in pietrame su una parete esterna che si è sbriciolata verso l'esterno. Freccia verde: muratura in pietrame delle due pareti ad "angolo" collassata. Frecce gialle: i due solai del primo e secondo impalcato sono collassati. Sono stati fatti bene perchè sono rimasti appesi, per cui si può dire che hanno lavorato bene a livello di duttilità e resistenza, ma purtroppo, se crollano le pareti che li sorreggono il risultato è quello nella foto. In questa parte dell'edificio però, sembra che le murature abbiano retto a sufficienza per reggere il peso della copertura.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 182,044
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
8/27/2016 10:11 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ospedale di amatrice. Struttura a telaio in cemento armato. Problema tipico delle tampponature. La struttura dalla foto sembra aver lavorato bene, purtroppo la rottura anche lieve dei tamponamenti ha reso impossibile la fruizione dell'ospedale. Scuole ed ospedali, per legge, devono rimanere operative durante e dopo gli eventi sisimici.

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 11,002
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
8/27/2016 3:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ottimo commento fotografico Etrù, certi crolli mi sono sembrati Fantozziani, tipo corona di cemento armato sul tetto ed crollata il resto della casa, acciaio in solaio ed crollata il resto della casa, vabbe poveretti per il resto ci hanno provato, come per il resto hai scritto c'erano da sostenere delle spese e tanti hanno fatto quello che hanno potuto, adesso a mio parere cmq oltre a ricostruire io darei un occhiata ai paesi dove la faglia non ha colpito, perchè se il sottosuolo decide di cambiare direzione stiamo ancora qui a contare morti e distruzione, prevenire è meglio che curare. Sperèm
OFFLINE
Post: 11,337
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
8/29/2016 10:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non so se augurarmi o meno che ci siano ancora persone vive sotto le macerie [SM=x44465] [SM=x44471]
[Edited by their 8/29/2016 10:01 PM]

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Post: 11,008
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
8/30/2016 12:49 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
their, 29/08/2016 22.01:

non so se augurarmi o meno che ci siano ancora persone vive sotto le macerie [SM=x44465] [SM=x44471]



Con il caldo che c'è di vivo ci trovi i cagnotti.
Impossibile 6 giorni senza acqua.
OFFLINE
Post: 3,919
Registered in: 4/30/2012
Gender: Male

Utente Power +



Vincitore del Concorso:
Cultura d'Autunno 2014
8/30/2016 12:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
pliskiss, 27/08/2016 15.06:

adesso a mio parere cmq oltre a ricostruire io darei un occhiata ai paesi dove la faglia non ha colpito, perchè se il sottosuolo decide di cambiare direzione stiamo ancora qui a contare morti e distruzione, prevenire è meglio che curare. Sperèm




Più facile a dirsi che a farsi, purtroppo le faglie sono numerose, ed invitabilmente succederà di nuovo, dove e quando non è possibile prevederlo, l'unica difesa che abbiamo è come hai detto, è la prevenzione e la messa in sicurezza degli edifici. [SM=x44465]
[Edited by riccardo60 8/30/2016 12:52 PM]
OFFLINE
Post: 11,339
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
8/30/2016 9:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

che disgrazia [SM=x44465]

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Post: 2,736
Registered in: 8/18/2011
Location: BOLOGNA
Age: 37
Gender: Female

VICE-AMMINISTRATORE



8/30/2016 10:39 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
riccardo60, 30/08/2016 12.50:




Più facile a dirsi che a farsi, purtroppo le faglie sono numerose, ed invitabilmente succederà di nuovo, dove e quando non è possibile prevederlo, l'unica difesa che abbiamo è come hai detto, è la prevenzione e la messa in sicurezza degli edifici. [SM=x44465]




La messa in sicurezza dei vecchi edifici come nei centri storici di Amatrice? Sarebbe molto più costosa del fare tutta la casa nuova e con tutti i criteri antisismici.
OFFLINE
Post: 3,922
Registered in: 4/30/2012
Gender: Male

Utente Power +



Vincitore del Concorso:
Cultura d'Autunno 2014
8/30/2016 11:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
Arcanna Jones, 30/08/2016 22.39:




La messa in sicurezza dei vecchi edifici come nei centri storici di Amatrice? Sarebbe molto più costosa del fare tutta la casa nuova e con tutti i criteri antisismici.



con tutto il rispetto per gli edifici storici, prima penso alle abitazioni, io non riuscirei a dormire sapendo che mi potrebbe crollare addosso la casa. [SM=x44466]
OFFLINE
Post: 11,013
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
8/31/2016 1:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
riccardo60, 30/08/2016 23.07:



con tutto il rispetto per gli edifici storici, prima penso alle abitazioni, io non riuscirei a dormire sapendo che mi potrebbe crollare addosso la casa. [SM=x44466]



Oggi sentivo un ingegnere vero in tele, costui ha detto che nell'adeguamento anti sismico della sua palazzina l'impresa garantiva il 60% di protezione in caso di terremoto, ha detto che si è dovuto battere con tutti i condomini perchè a lui il 60% non dava sicurezza, ha vinto la battaglia e la casa è stata rifatta al 100% anti sismica.

L'appenino dicono che si sta sbriciolando e oggi a Cefalonia in Grecia giusto dove passa la faglia c'è stato un 5.2 scala Richter, il ciò vuol dire che il sottosuolo è agitato, abitare in una zona sismica me ne guarderei bene, una botta di 2 minuti e crolla tutto.
La casa si rifà, ma se te rimani sotto non ti possono rifare, fan culo i monumenti pensiamo a salvarci la ghirba.
OFFLINE
Post: 3,923
Registered in: 4/30/2012
Gender: Male

Utente Power +



Vincitore del Concorso:
Cultura d'Autunno 2014
8/31/2016 8:16 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 31/08/2016 01.39:





L'appenino dicono che si sta sbriciolando e oggi a Cefalonia in Grecia giusto dove passa la faglia c'è stato un 5.2 scala Richter, il ciò vuol dire che il sottosuolo è agitato, abitare in una zona sismica me ne guarderei bene, una botta di 2 minuti e crolla tutto.
La casa si rifà, ma se te rimani sotto non ti possono rifare, fan culo i monumenti pensiamo a salvarci la ghirba.




Non è solo da ora che il sottosuolo è agitato ma da sempre, per questo è ancora più grave, sia l'atteggiamento del governante di turno, dai media che cercano sempre il lato emotivo per fare notizia, ma mai un'inchiesta seria che spinga ad una riflessione, e poi anche dall'atteggiamento
quasi di rassegnazione di chi vive in zone altamente a rischio, come a dire speriamo che non succeda, ma ormai e un dato di fatto, succederà di nuovo e sarà sempre peggio, e quindi l'unica difesa che abbiamo è smetterla con l'edilizia selvaggia e costruire o adeguare le case esistenti non solo nelle zone altamente a rischio ma in tutta italia, perchè in futuro nessuno sarà al sicuro.
Ecco un estratto di un articolo che spiega in modo lineare come si muove il sottosuolo e le sue conseguenze sull'italia.

I terremoti sono il guaio dell’Italia:

La causa dei terremoti è il guaio dell’Italia, perchè le placche tettoniche mettono il nostro paese in una tenaglia. Dal Sud spinge la placca africana, che caccia l’Italia come uno sperone dentro il continenente europeo. Dall’est si sommerge la placca adriatica sotto l’Italia, dove si accumula l’Appennino, che attraversa la terra da Nord verso Sud come un fazzoletto piegato. All’Ovest spinge l’Europa. La Corsica, che si trova sulla placca tettonica europea, si sposta ogni anno di tre millimetri verso l’Italia. Intrappolata in questo modo, il terreno del Belpaese è frantumato come una lastra di vetro distrutta. Il mosaico di queste placche pesanti milioni di tonnellate e profonde per chilimotetri si spinge uno contro l’altro come pezzi di un puzzle, che vengono spinti da tutte le parti. Lungo queste articolazioni si ammassa la tensione, che poi si scarica regolarmente nei terremoti.

Le zone di pericolo non sono conosciute con precisione dagli esperti. La storia dei terremoti nelle singole regioni determina il pericolo. In quasi tutto il territorio nazionale esiste la minaccia dei terremoti, che diventano più forti nella zona centrale e nella zona della pianura padana vicina a Bologna. I movimenti terrestri mostrano come l’Italia si stia spaccando. I rilevatori GPS, che i geologi hanno messo su tutto il territorio, evidenziano come singoli pezzi del paesi vadano alla deriva in direzioni differenti. Il Sud si sposta verso la direzione dei Balcani, parti del Nord sobbalzano verso il Sudovest, Roma si sposta verso Nord, il centro Italia verso Est. In un lontano futuro ci saranno zone dell’Italia legati alle Alpi, altre con i Balcani, alcune regioni diventeranno isole in mezzo al Mediterraneo. E ci saranno sempre terremoti.
[Edited by riccardo60 8/31/2016 8:19 AM]
OFFLINE
Post: 11,014
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
8/31/2016 2:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
riccardo60, 31/08/2016 08.16:




Non è solo da ora che il sottosuolo è agitato ma da sempre, per questo è ancora più grave, sia l'atteggiamento del governante di turno, dai media che cercano sempre il lato emotivo per fare notizia, ma mai un'inchiesta seria che spinga ad una riflessione, e poi anche dall'atteggiamento
quasi di rassegnazione di chi vive in zone altamente a rischio, come a dire speriamo che non succeda, ma ormai e un dato di fatto, succederà di nuovo e sarà sempre peggio, e quindi l'unica difesa che abbiamo è smetterla con l'edilizia selvaggia e costruire o adeguare le case esistenti non solo nelle zone altamente a rischio ma in tutta italia, perchè in futuro nessuno sarà al sicuro.
Ecco un estratto di un articolo che spiega in modo lineare come si muove il sottosuolo e le sue conseguenze sull'italia.

I terremoti sono il guaio dell’Italia:

La causa dei terremoti è il guaio dell’Italia, perchè le placche tettoniche mettono il nostro paese in una tenaglia. Dal Sud spinge la placca africana, che caccia l’Italia come uno sperone dentro il continenente europeo. Dall’est si sommerge la placca adriatica sotto l’Italia, dove si accumula l’Appennino, che attraversa la terra da Nord verso Sud come un fazzoletto piegato. All’Ovest spinge l’Europa. La Corsica, che si trova sulla placca tettonica europea, si sposta ogni anno di tre millimetri verso l’Italia. Intrappolata in questo modo, il terreno del Belpaese è frantumato come una lastra di vetro distrutta. Il mosaico di queste placche pesanti milioni di tonnellate e profonde per chilimotetri si spinge uno contro l’altro come pezzi di un puzzle, che vengono spinti da tutte le parti. Lungo queste articolazioni si ammassa la tensione, che poi si scarica regolarmente nei terremoti.

Le zone di pericolo non sono conosciute con precisione dagli esperti. La storia dei terremoti nelle singole regioni determina il pericolo. In quasi tutto il territorio nazionale esiste la minaccia dei terremoti, che diventano più forti nella zona centrale e nella zona della pianura padana vicina a Bologna. I movimenti terrestri mostrano come l’Italia si stia spaccando. I rilevatori GPS, che i geologi hanno messo su tutto il territorio, evidenziano come singoli pezzi del paesi vadano alla deriva in direzioni differenti. Il Sud si sposta verso la direzione dei Balcani, parti del Nord sobbalzano verso il Sudovest, Roma si sposta verso Nord, il centro Italia verso Est. In un lontano futuro ci saranno zone dell’Italia legati alle Alpi, altre con i Balcani, alcune regioni diventeranno isole in mezzo al Mediterraneo. E ci saranno sempre terremoti.



Rimetto la cartina, questa parla chiaro, dove passa la striscia rossa vi sono scosse. parte dalla Sicilia si riflette sulla calabria e quando arriva all'Apennino fà disastri perchè incomincia a trovare un sottosuolo più roccioso e evidentemente sfoga di più? poi prosegue per tutta la striscia appeninica, l'ultimo terremoto in Emilia è stato uno sfogo che si è evidenziato in pianura, poi prosegue fino alla Liguria infatti nella zona collinare del Piemonte vengono registrate costantemente scosse a bassa gradazione ma sono sempre presenti, vi è poi la fascia a Nord Est in zone montuose ma negli ultimi anni non sono state registrate scosse che superano il 5 scala Richter, l'ultimo che ha fatto cacare un pò addosso Milano è stato quello registrato con epicentro Salò nella parte montuosa del Lago di Garda.


OFFLINE
Post: 3,926
Registered in: 4/30/2012
Gender: Male

Utente Power +



Vincitore del Concorso:
Cultura d'Autunno 2014
8/31/2016 3:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dalla cartina si evince che in italia nessuno è veramente al sicuro tranne la Sardegna.
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:01 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone