Previous page | 1 | Next page

Tre scosse nella mattinata, da magnitudo 5.1 a 5.4, nel centro Italia (interessata la faglia colpita già la scorsa estate)

Last Update: 1/19/2017 8:20 PM
Author
Vote | Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 2,835
Registered in: 7/31/2007
Gender: Male

Utente Power



1/18/2017 1:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Terremoto, tre forti scosse.
Epicentro Centro Italia:
magnitudo 5.4, crolli ad Amatrice





Terremoto nel Centro Italia: una prima scossa alle 10,25, una seconda intorno alle 11.14 e una terza alle 11,26 hanno fatto tremare Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo. Torna l'incubo del sisma. Secondo le prime stime di Ingv la scossa più forte, la seconda, ha avuto magnitudo 5.4. La prima 5.1 e la terza 5.3. Il sisma è stato avvertito distintamente anche a Roma, dove le linee A, B e B1 della metro sono state evacuate. I piani alti dei palazzi hanno tremato per svariati secondi, la gente è scesa in strada spaventata. L'epicentro delle prime due scosse è Montereale, fra L'Aquila e Rieti. Gli altri comuni vicini (entro 10 chilometri) sono Capitignano, Campotosto, Amatrice e Cagnano Amiterno.

Rispetto ai capoluoghi e a Roma, la scossa è avvenuta 28 chilometri a sud-ovest di Ascoli Piceno, 36 chilometri a nord dell'Aquila e 111 chilometri a nord-est della Capitale. Il terzo terremoto è stato registrato dalla rete sismica più a sud di circa 10 chilometri rispetto alle due scosse precedenti. Il Comune più vicino è Capitignano, in provincia de L'Aquila. I mezzi dei vigili del fuoco stanno incontrando diverse difficoltà a raggiungere le zone colpite dalle scosse a causa della neve presente sulle strade. «In questo momento è impossibile avere un quadro certo delle conseguenze delle ultime scosse di terremoto nelle Marche: alcuni centri sono coperti da due metri di neve, le linee telefoniche sono in tilt e non riusciamo ad avere notizie dirette», dice il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

Al momento pare che il sisma non abbia provocato vittime ma solo piccoli crolli nelle zone rosse dei paesi già colpiti dai terremoti di agosto e ottobre 2016. «A parte qualche crollo nella zona rossa, che immagino ci sia stato, non mi segnalano particolari criticità. Stiamo tentando di raggiungere Accumoli ma c'è molta neve», dice Stefano Petrucci, il sindaco di Accumoli, uno dei comuni più colpiti dal sisma del 24 agosto. «Stiamo messi proprio male... sono in macchina, non ho sentito la scossa, ma mi hanno detto che è stata molto forte. Su ad Accumoli i telefoni non prendono e non riesco a contattare le persone che sono lì, i dipendenti degli uffici comunali, dell'Anci, i volontari e il vicesindaco».

«La Salaria è chiusa, c'è un metro di neve e su ad Accumoli sarà anche di più. Oggi - ha detto Petrucci - avevamo il consiglio comunale. Al momento non ho notizie di crolli, perché non riesco a contattare nessuno, ma nel caso saranno caduti edifici disabitati e già danneggiati». Ad Amatrice è crollato ciò che restava del campanile della chiesa di Sant'Agostino. L'edificio religioso era già stato gravemente danneggiato dal sisma che distrusse del paese del reatino. Ora la torre campanaria di Sant'Agostino, dopo le due scosse di stamane, è definitivamente crollata. ​ «Quando stavamo per dimenticarcene, perché da una decina di giorni non sentivamo più niente ed eravamo concentrati sull'emergenza neve, ecco un'altra mazzata.

La situazione è disastrosa», commenta il sindaco di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), Aleandro Petrucci. «Ad Arquata non c'è più nessuno; ogni scossa cade qualcosa, poi con la neve e la pioggia ormai il paese è ridotto a un cumulo di macerie. Sicuramente ci saranno stati altri crolli. Se non il 100 per cento, di sicuro il 98 per cento delle case è ormai inagibile». Anche a Norcia nessuna segnalazione di danni a cose o persone, ha detto l'assessore Giuseppina Perla. «Immediatamente dopo la scossa i nostri tecnici assieme a quelli della Protezione civile e ai vigili del fuoco - dice l'assessore - hanno fatto una ricognizione rapida all'interno del centro storico della città e non si registrano al momento criticità e nessuna segnalazione ci è pervenuta in tal senso».

Lo sciame sismico è comunque avvertito a Norcia e in Valnerina. A Rieti e provincia, così come a Foligno (Perugia) le scuole sono state evacuate per il susseguirsi delle scosse. A Foligno sono state avvertite in modo particolarmente forte. Gli studenti di ogni ordine e grado sono usciti poco dopo le 11 e stanno tornando nelle loro abitazioni. Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni si è messo in contatto con il capo della protezione civile Fabrizio Curcio e segue direttamente la situazione. ll presidente ha sentito anche Vasco Errani e Roberta Pinotti.

Fonte: MSN

_________________

OFFLINE
Post: 2,835
Registered in: 7/31/2007
Gender: Male

Utente Power



1/18/2017 4:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Terremoto a Roma quarta scossa alle 14.33 del 18 gennaio.
Epicentro a 100 km



ROMA – Una nuova scossa di magnitudo 5,1 è stata registrata alle 14,33 di mercoledì 18 gennaio. Anche questa volta l’epicentro è in provincia de L’Aquila, a Barete, vicino al lago di Campotosto.

Si tratta della quarta scossa sopra la magnitudo 5 registrata nella giornata di oggi.

La prima scossa è stata avvertita intorno alle 10.25 tra il Lazio, l’Abruzzo e le Marche ed è stata avvertita anche a Roma a Firenze a Napoli e in Emilia. La magnitudo è stata di 5,1, secondo le stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), ed è avvenuto tra L’Aquila e Rieti a una profondità di 10 km.

La seconda scossa, di magnitudo 5.5 e a una profondità di 9.1 km, ha avuto come epicentro Capitignano, sempre nell’Aquilano.

La terza scossa è stata registrata a Pizzoli (L’Aquila) a 8.9 km di profondità. Questa volta la magnitudo era di 5.3.

Non si è mai vista una serie di terremoti succedersi con queste modalità: la successione di quattro sismi di magnitudo superiore a 5 nell’arco di tre ore “è un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si manifestato”. Lo ha detto all’ANSA il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

“Malgrado sia ancora presto per sapere con esattezza quale sia stata la faglia (o le faglie) che ha generato i terremoti è probabile che ancora una volta si sia trattato di un fenomeno di ‘contagio sismico’ tra faglie adiacenti, anche detto effetto ‘domino’ o ‘a cascata’, un fenomeno al quale assistiamo già da alcuni mesi in centro Italia con gli eventi di agosto-ottobre 2016 ad Amatrice, Visso, Norcia e Castelsantangelo sul nera”, dice invece Andrea Billi dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr (Igag-Cnr). Billi poi precisa che i terremoti “saranno sicuramente seguiti nelle prossime ore da uno sciame di repliche sismiche la cui intensità è difficilmente prevedibile”.

Fonte: Blitzquotidiano

_________________

OFFLINE
Post: 11,550
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 57
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
1/18/2017 7:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Neve ed è già casino, in più si risveglia il mostro sottoterra, direi che più sfiga di cosi non si può, si spera che non si arrivi a contare vittime, per le altre cose si metterà a posto.
Quando la terra si muove non è colpa di nessuno.

Questa gente cmq è da aiutare.
OFFLINE
Post: 184,301
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
1/18/2017 8:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
pliskiss, 18/01/2017 19.48:

Neve ed è già casino, in più si risveglia il mostro sottoterra, direi che più sfiga di cosi non si può, si spera che non si arrivi a contare vittime, per le altre cose si metterà a posto.
Quando la terra si muove non è colpa di nessuno.

Questa gente cmq è da aiutare.




Se proviamo ad immaginare come ci si possa sentire: dal 24 agosto in poi c'è stato uno sciame sismico interminabile e con delle scosse pure molto forti che hanno finito per tirar giù la case precedentemente lesionate e sono stati coinvolti pure comuni che non avevano subìto alcun danno ad agosto.
Ora ci si mette pure il freddo e la neve.
Non capisco cosa aspetti il governo ad inviare l'esercito, problemi di budget? [SM=x44473]

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 3,996
Registered in: 8/18/2011
Location: BOLOGNA
Age: 39
Gender: Female

VICE-AMMINISTRATORE



1/19/2017 12:05 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non c'è tregua... [SM=x44471]
OFFLINE
Post: 11,552
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 57
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
1/19/2017 12:16 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
Etrusco, 18/01/2017 20.40:




Se proviamo ad immaginare come ci si possa sentire: dal 24 agosto in poi c'è stato uno sciame sismico interminabile e con delle scosse pure molto forti che hanno finito per tirar giù la case precedentemente lesionate e sono stati coinvolti pure comuni che non avevano subìto alcun danno ad agosto.
Ora ci si mette pure il freddo e la neve.
Non capisco cosa aspetti il governo ad inviare l'esercito, problemi di budget? [SM=x44473]



Etrù da quando è finita la leva l'esercito è quello che è, non è più come una volta che suonavano l'allarme in caserma e tutti sul posto, io per Stava(la diga) mi sono salvato per un 5 mesetti, quelli che sono rimasti dopo di me sono dovuti ad andare a spalare e raccattare morti.
Più che badget è personale, si è voluto tagliare tutto e in caso di emmergenza manca la gente, Pirozzi oggi diceva che servono turbine per la neve, cazzo bisogna aspettare che arrivano da Trento e Bolzano?
Ma porca puttana ma giù non c'è un cazzo!!!
OFFLINE
Post: 184,324
Registered in: 2/28/2002
Gender: Male

AMMINISTRATORE
PRINCIPALE



ADMIN
Monsignore
IperF1 2008
IperUTENTE 2010
Briscola IperCafonica 2012
1/19/2017 12:22 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
pliskiss, 19/01/2017 00.16:



Etrù da quando è finita la leva l'esercito è quello che è, non è più come una volta che suonavano l'allarme in caserma e tutti sul posto, io per Stava(la diga) mi sono salvato per un 5 mesetti, quelli che sono rimasti dopo di me sono dovuti ad andare a spalare e raccattare morti.
Più che badget è personale, si è voluto tagliare tutto e in caso di emmergenza manca la gente, Pirozzi oggi diceva che servono turbine per la neve, cazzo bisogna aspettare che arrivano da Trento e Bolzano?
Ma porca puttana ma giù non c'è un cazzo!!!




In realtà abbiamo già visto nella precedente emergenza neve a Roma: le attrezzature per spalare la neve le avevano acquistate, ma erano parcheggiate non si sa dove e non si sa perchè durante la necessità non furono messe in funzione. Forse perchè a qualcuno faceva comodo chiamare in emergenza la ditta di qualche amico a cui appaltare i lavori? [SM=x44465]

_________________


Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
OFFLINE
Post: 11,555
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 57
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
1/19/2017 3:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 19/01/2017 00.22:




In realtà abbiamo già visto nella precedente emergenza neve a Roma: le attrezzature per spalare la neve le avevano acquistate, ma erano parcheggiate non si sa dove e non si sa perchè durante la necessità non furono messe in funzione. Forse perchè a qualcuno faceva comodo chiamare in emergenza la ditta di qualche amico a cui appaltare i lavori? [SM=x44465]



Se è cosi c'è da tagliarli le balle.

Cmq per la neve invitano la gente a stare in casa, poi arriva una scossa e chi cazzo è che sta in casa?

Una situazione veramente complicata, ma un po di neve non può arrivare a Milano che è un mese che non piove neanche.
OFFLINE
Post: 4,041
Registered in: 8/18/2011
Location: BOLOGNA
Age: 39
Gender: Female

VICE-AMMINISTRATORE



1/19/2017 3:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 19/01/2017 15.02:



Se è cosi c'è da tagliarli le balle.

Cmq per la neve invitano la gente a stare in casa, poi arriva una scossa e chi cazzo è che sta in casa?

Una situazione veramente complicata, ma un po di neve non può arrivare a Milano che è un mese che non piove neanche.




Questa è un'accoppiata micidiale, terremoto + neve con tutto quel che ne consegue... [SM=x44468]
OFFLINE
Post: 12,100
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 27
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
1/19/2017 3:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

si infatti bell'accoppiata, inverno siberiano oserei definirlo...

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Post: 1,784
Registered in: 5/23/2003
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male

Utente Power



1/19/2017 8:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
their, 19/01/2017 15.40:

si infatti bell'accoppiata, inverno siberiano oserei definirlo...




Ma siberiano cosa? ti ci manderei davvero in Siberia a te, poi finalmente conoscerai il vero freddo...
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:44 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone