printprintFacebook
IperCaforum il forum degli ipercafoni
 
Previous page | 1 2 | Next page
Facebook  

Terremoto in Albania: oltre 100 feriti, danni a 400 case

Last Update: 12/12/2019 2:41 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 11,176
Registered in: 12/5/2006
Location: MILANO
Age: 42
Gender: Male

Utente Power



11/26/2019 9:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

[SM=x44469] [SM=x44469] [SM=x44469]
OFFLINE
Post: 17,449
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
11/26/2019 10:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
Etrusco, 26/11/2019 20.18:




Appena 2 mesi fa c'era stata un'altra forte scossa premonitrice... [SM=x44466]




si ora è il momento del pianto e della preghiera

[Edited by their 11/26/2019 10:46 PM]

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
ONLINE
Post: 17,284
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
11/26/2019 11:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

6.5

a quest'ora dicono 23 morti, ma per me si arriva a 50 e forse di più

era un periodo che li' tremava la terra, come al solito ha dato la botta prepotente

sono stati elogiati i nostri soccorritori come al solito professionalmente molto preparati

Uno in tele ha detto " l'Italia dovrebbe spingere per far entrare l'Albania nella UE, il ciò favorirebbe la ricostruzione "

ho pensato

questo pensa alla ricostruzione in Albania e aiutare l'Albania, mentre qui se passi su un viadotto è facile che vai di sotto

ma fatti li cazzi tua rimbambii!!


se vado io a qualche trasmissione di politici pure se stò nel pubblico mi cacciano dopo 5 minuti

[Edited by pliskiss 11/26/2019 11:48 PM]
OFFLINE
Post: 17,458
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
11/27/2019 3:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

al momento 26 morti e oltre 600 feriti

www.ilmessaggero.it/mondo/albania_terremoto_news_oggi_morti_danni_cartina_geografica_dispersi_diretta-4889...

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Post: 5,726
Registered in: 1/10/2014
Location: ANCONA
Age: 44
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



11/27/2019 5:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La terra non smette di tremare e a quanto pare l'epicentro si sta spostando [SM=x44466]
11/27/2019 5:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

... nuova forte scossa, magnitudo 5.6 ...






Terremoto in Albania, nuova forte scossa di 5.6 sulla costa:

«Sospese le operazioni di soccorso»


Mercoledì 27 Novembre 2019 - Terremoto, una nuova scossa di magnitudo 5.6 è stata registrata pochi minuti fa sulla costa settentrionale dell'Albania. Il terremoto è stato localizzato dalla sala sismica di Ingv-Roma con coordinate geografiche (lat, lon) 41.53, 19.42 ad una profondità di 12 chilometri. La nuova forte scossa è registrata ad una quarantina di chilometri dalla capitale albanese Tirana. L'epicentro è nell'Adriatico. In seguito a questa scossa il ministero della Difesa ha annunciato che le operazioni di soccorso sono momentaneamente sospese.


Fonte


ONLINE
Post: 17,295
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
11/28/2019 1:02 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Da da da, 27/11/2019 17.16:

La terra non smette di tremare e a quanto pare l'epicentro si sta spostando [SM=x44466]



la faglia si sposta a effetto domino e si fa il suo circuito

le zone sono sempre queste, in Albania finisce e poi riprende più giù il giro ma le zone sono quelle

sapere cosa succede sottoterra non è mica facile, ci sono i sismografi che controllano ma da un momento all'altro può essere che da una botta forte, in quelle zone li cmq era da settembre che tremava tutto e a mio parere questo 6.5 non ha fatto una strage perché la gente era preparata

la crosta risente del clima e questi sono i risultati




ONLINE
Post: 17,296
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
11/28/2019 1:16 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

c'è un sito aggiornato che rileva tutti i terremoti a partire dal 1.0 , qui a Milano c'è stato un piccolo terremoto ai tempi nella zona che stavano costruendo la Metro

in certe zone da il 3.0 ma per fatalità magari più avanti ti spara un 4.8, se poi la zona è rocciosa può farti anche un 6.5

dipende come gira sotto, la faglia passa dall'Appenino Emiliano e può essere che quando meno te l'aspetti ti pianta una scarica forte, dico Appenino Emiliano perché li non è mai successo nulla di forte

La cartina parla chiaro e tutti i terremoti di forte intensità si sono sviluppati in quel tragitto

il terremoto del Friuli dei tempi è sul percorso
11/28/2019 11:18 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
pliskiss, 28/11/2019 01.02:



la faglia si sposta a effetto domino e si fa il suo circuito

le zone sono sempre queste, in Albania finisce e poi riprende più giù il giro ma le zone sono quelle

sapere cosa succede sottoterra non è mica facile, ci sono i sismografi che controllano ma da un momento all'altro può essere che da una botta forte, in quelle zone li cmq era da settembre che tremava tutto e a mio parere questo 6.5 non ha fatto una strage perché la gente era preparata

la crosta risente del clima e questi sono i risultati








... certo che, poveri loro, vivono in costane allerta e terrore ...
che Maria dolcissima gliela mandi buona a quelle popolazioni [SM=x44477]


OFFLINE
Post: 17,473
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
11/29/2019 12:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

siamo saliti a 46 morti [SM=x44465]

www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2019/11/28/terremoto-in-albania-39-i-morti.-nuova-scossa-_532c0923-a8e7-48ee-9d96-971f4f4bf...

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
OFFLINE
Post: 3,334
Registered in: 9/23/2012
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



11/29/2019 12:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
pliskiss, 28/11/2019 01.02:



la crosta risente del clima e questi sono i risultati








Il cambiamento climatico è importante, ma non mi risulta che abbia correlazioni coi terremoti... dove lo hai letto? [SM=x44466]
OFFLINE
Post: 17,477
Registered in: 2/11/2014
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Male



Vincitore concorsi:
IperCazzaro 2015
Indovinelli Mondiali 2014
11/29/2019 6:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
Dom Pérignon, 29/11/2019 00.54:




Il cambiamento climatico è importante, ma non mi risulta che abbia correlazioni coi terremoti... dove lo hai letto? [SM=x44466]




non risulta nemmeno a me, mi sa che plissone è impazzito

_________________

HD Forum

http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
ONLINE
Post: 17,319
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
11/30/2019 2:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
Dom Pérignon, 29/11/2019 00.54:




Il cambiamento climatico è importante, ma non mi risulta che abbia correlazioni coi terremoti... dove lo hai letto? [SM=x44466]




Secondo lo studio, in un arco di tempo di 10 milioni di anni i venti monsonici indiani avrebbero provocato un aumento della velocità della placca addirittura di circa il 20% (pari a circa 8 millimetri all'anno).

Se il cambiamento di direzione e di velocità del movimento delle placche tettoniche rappresenta un fattore cruciale nello scatenamento di grandi eventi sismici, secondo lo studio la correlazione tra i fenomeni climatici e il movimento delle placche spiegherebbe l’influenza, sebbene indiretta e localizzata ad alcune aree del pianeta, dei cambiamenti climatici anche sui terremoti.



caldo forte di giorno e temperature sopra la media che scaldano il terreno e di conseguenza il sottosuolo, essendo fine settembre forte discesa delle temperature in notturna

terremoti dovuti al clima è stato provato anche da scienziati Australiani

the day after è un film fantascientifico, ma c'era di tutto dal clima ai terremoti

calcolando che ogni botta fortissima si dice che si sposta l'asse terrestre

a quel punto bisogna vedere cosa succede di sotto

ma mica me lo sono inventato io, è stata data come possibile causa degli ultimi terremoti in Italia

la faglia Africana spinge e indebolisce e il clima con forti sbalzi di temperature aiuta

ONLINE
Post: 17,402
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/9/2019 2:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
pliskiss, 28/11/2019 01.16:

c'è un sito aggiornato che rileva tutti i terremoti a partire dal 1.0 , qui a Milano c'è stato un piccolo terremoto ai tempi nella zona che stavano costruendo la Metro

in certe zone da il 3.0 ma per fatalità magari più avanti ti spara un 4.8, se poi la zona è rocciosa può farti anche un 6.5

dipende come gira sotto, la faglia passa dall'Appenino Emiliano e può essere che quando meno te l'aspetti ti pianta una scarica forte, dico Appenino Emiliano perché li non è mai successo nulla di forte

La cartina parla chiaro e tutti i terremoti di forte intensità si sono sviluppati in quel tragitto

il terremoto del Friuli dei tempi è sul percorso




"""dipende come gira sotto, la faglia passa dall'Appenino Emiliano e può essere che quando meno te l'aspetti ti pianta una scarica forte, dico Appenino Emiliano perché li non è mai successo nulla di forte""""

minchia l'ho lanciata terremoto in nottata a Mugello Appenino tosco -emiliano scossa 4.5



OFFLINE
Post: 2,343
Registered in: 5/12/2003
Gender: Male

Utente Power



12/9/2019 11:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
pliskiss, 09/12/2019 14.48:




"""dipende come gira sotto, la faglia passa dall'Appenino Emiliano e può essere che quando meno te l'aspetti ti pianta una scarica forte, dico Appenino Emiliano perché li non è mai successo nulla di forte""""

minchia l'ho lanciata terremoto in nottata a Mugello Appenino tosco -emiliano scossa 4.5







gliela hai tirata!!! [SM=x44497] [SM=x44508]

_________________

ONLINE
Post: 17,404
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/10/2019 12:37 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
Ujoe, 09/12/2019 23.24:




gliela hai tirata!!! [SM=x44497] [SM=x44508]




la legge della faglia

4.5 non è pesante e cmq sia ha danneggiato edifici, pure in Albania era stata meno pesante prima, poi ha dato lo sfogo finale

Il sottosuolo è un rebus e sotto li' non si sà cosa si stà muovendo ?

può essere che prosegue il suo tragitto e scarica da altre parti, una specie di effetto domino che dove trova più contrasto ci pesta di più, logicamente sopra trema tutto a secondo dello sforzo che si crea nel sottosuolo

dopo l'appenino tosco-emiliano c'è una zona liguria-piemonte ma è più che altro collinosa, poi passa sotto le alpi e potrebbe muoversi qualcosa sul Garda zona Trentino se non addirittura Friuli, il percorso è quello
OFFLINE
Post: 3,359
Registered in: 9/23/2012
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



12/10/2019 7:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 10/12/2019 00.37:




la legge della faglia

4.5 non è pesante e cmq sia ha danneggiato edifici, pure in Albania era stata meno pesante prima, poi ha dato lo sfogo finale

Il sottosuolo è un rebus e sotto li' non si sà cosa si stà muovendo ?

può essere che prosegue il suo tragitto e scarica da altre parti, una specie di effetto domino che dove trova più contrasto ci pesta di più, logicamente sopra trema tutto a secondo dello sforzo che si crea nel sottosuolo

dopo l'appenino tosco-emiliano c'è una zona liguria-piemonte ma è più che altro collinosa, poi passa sotto le alpi e potrebbe muoversi qualcosa sul Garda zona Trentino se non addirittura Friuli, il percorso è quello




Insomma, il prossimo terremoto potrebbe colpire Liguria e Piemonte? [SM=x44466]
ONLINE
Post: 17,411
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/11/2019 12:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
Dom Pérignon, 10/12/2019 19.22:




Insomma, il prossimo terremoto potrebbe colpire Liguria e Piemonte? [SM=x44466]




beh il mese novembre scorso c'è stata una scossa in Provenza Francia 5.4 che ha interessato pure Torino e dintorni, in Francia si sono cacati per la Centrale Nucleare, pure quella era una zona che per registrare una scossa bisognava risalire al 1960 eppure ha pestato un 5.4 che si direbbe notevole


crosta terrestre

L’accumularsi dell’acqua durante periodi piovosi determina deformazioni non trascurabili della crosta terrestre.

di Nicola D’Agostino e Francesca Silverii

La deformazione della crosta terrestre, associata al movimento relativo delle placche tettoniche, era ritenuta immune, se non marginalmente, dal contributo dei fenomeni atmosferici e idrologici alla scala temporale dell’osservazione umana (poche decine di anni). L’utilizzo di nuove metodologie ci permette però di misurare con grande accuratezza la deformazione della crosta terrestre e di studiarne le interazioni con i processi che avvengono nell’atmosfera.

Composta da oltre 200 stazioni, la rete GPS RING (Rete Integrata Nazionale GPS) costituisce una delle infrastrutture scientifiche principali dell’INGV creata proprio per la misura di spostamenti millimetrici della crosta terrestre.

ring

Negli anni passati essa ha permesso notevoli progressi nella comprensione dei fenomeni geodinamici dell’area italiana mostrando, per esempio, il progressivo allontanamento tra la costa adriatica e tirrenica ad un tasso di circa 3 mm/anno. La deformazione elastica che si accumula grazie a questo “stiramento” è responsabile della sismicità dell’Appennino e dei recenti terremoti che hanno interessato l’Umbria, le Marche e l’Abruzzo.

In una serie di studi recentemente pubblicati da ricercatori INGV in collaborazione con ricercatori dell’Università di Napoli e Benevento, Istituto Nazionale per la Protezione Ambientale, Dipartimento di Protezione Civile, Scripps Institution of Oceanography e Acquedotto Pugliese SpA, emerge però che i lenti processi tettonici non sono gli unici responsabili della deformazione osservata in Appennino e che la crosta terrestre risponde anche alle sollecitazioni indotte dalla variazione della quantità di acqua presente nei cosiddetti acquiferi carsici. Gli acquiferi carsici sono zone dove le rocce prevalentemente calcaree, per effetto della fratturazione e dell’erosione chimica da parte delle acque piovane, permettono l’infiltrazione e l’immagazzinamento di ingenti quantità d’acqua. In funzione dell’apporto della pioggia e della neve nei mesi autunnali e invernali, questi acquiferi subiscono forti variazioni stagionali del livello della quantità di acqua raccolta. L’Appennino è ricco di questo tipo di acquiferi che, tra l’alto, rivestono un ruolo fondamentale per l’approvvigionamento idrico di alcune metropoli italiane come Roma, Napoli e Bari fornendo acqua di ottima qualità in maniera costante durante l’anno.

L’analisi delle serie temporali delle stazioni GPS ha mostrato come la crosta terrestre vicino ai rilievi calcarei (e quindi agli acquiferi carsici) subisca una deformazione orizzontale correlata con l’entità della quantità di acqua presente negli acquiferi carbonatici. Il meccanismo proposto prevede che l’effetto dell’aumento della pressione esercitata dall’acqua presente (corrispondente ad una significativa ricarica dell’acquifero dovute ad abbondanti piogge o neve) contribuisca ad aprire le fratture determinando così la dilatazione orizzontale della parte più superficiale della crosta osservata alle stazioni GPS. Lungo l’Appennino questo processo modula l’intensità della deformazione tettonica amplificandone gli effetti durante le fasi di ricarica degli acquiferi e riducendone l’intensità durante le fasi di scarsa ricarica in occasione delle annate siccitose.



deformazioni
Schema degli effetti delle deformazioni idrologiche. Nella fase di ricarica degli acquiferi (in alto) la deformazione orizzontale di origine idrologica (frecce divergenti blu) si somma positivamente a quella tettonica (frecce divergenti nere) amplificandone gli effetti e inducendo un aumento della sismicità di bassa magnitude (stelle viola). Nei periodi di siccità (in basso) si verifica una contrazione orizzontale della crosta (frecce convergenti in rosso) di segno opposto a quella tettonica che sfavorisce e riduce la generazione di terremoti.

Lo studio della sismicità in Irpinia, area oggetto di accurato monitoraggio strumentale attraverso la rete ISNET dell’Università Federico II di Napoli, ha mostrato che gli effetti della ricarica degli acquiferi carsici non sono limitati alla deformazione crostale. L’analisi della frequenza di piccoli terremoti (magnitudo compresa tra 1.2 e 3.8 fino a profondità di 12 km) dal 2008 al 2018 ha mostrato, infatti, una correlazione sorprendente tra gli andamenti della sorgente Sanità di Caposele (situata in provincia di Avellino e rappresentativa dello stato di ricarica dell’acquifero carsico) e la sismicità dell’area: quando le portate della sorgente sono più abbondanti si registrano più terremoti. Questa correlazione suggerisce che le deformazioni indotte dalle fasi di ricarica degli acquiferi carsici, inducano sforzi fino a profondità di 5-10 km, di lieve entità ma capaci di influenzare e modulare la frequenza dei piccoli terremoti. L’analisi retrospettiva delle condizioni idrologiche al momento del grande terremoto dell’Irpinia del 23 novembre 1980 (magnitudo 6.9), ha mostrato una serie di annate consecutive particolarmente piovose e un evento eccezionale di pioggia un mese prima del terremoto (500 millimetri di pioggia in pochi giorni). Questi eventi metereologici non sono chiaramente responsabili della sismicità in maniera diretta; possono, però, aver contribuito alla generazione del terremoto sommandosi alla deformazione tettonica accumulatasi nel corso di centinaia di anni, fornendo l’ultima quantità di sforzo necessario per raggiungere il punto di rottura ed innescare il conseguente terremoto. Non è ancora chiaro il ruolo sistematico degli eventi meteorologici nel complesso processo di generazione dei terremoti dell’Appennino ma ulteriori ricerche sono in corso per approfondire questa ipotesi.


studi studi studi e ipotesi ipotesi ipotesi , puoi rilevare e allarmare, ma la botta forte arriva all'improvviso , mica facile capire cosa succede sotto

quando poi sopra si muove tutto prima che si calma ce ne vuole


chiamai mio zio a Modena, ad un certo punto mi disse " scusami ma dobbiamo uscire perché ha iniziato a ritremare tutto"

nel modenese ci ha pestato dentro per tanto e a volte si sentiva pure qui a Milano

OFFLINE
Post: 2,561
Registered in: 1/29/2012
Gender: Female

STAFF IPERCAFORUM



Vincitrice Concorsi:
RischiaTutto 2014
IperFichi Mondiali 2014
Regno Animali&Veg.2015
12/11/2019 6:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 11/12/2019 00.46:



studi studi studi e ipotesi ipotesi ipotesi , puoi rilevare e allarmare, ma la botta forte arriva all'improvviso , mica facile capire cosa succede sotto

quando poi sopra si muove tutto prima che si calma ce ne vuole


chiamai mio zio a Modena, ad un certo punto mi disse " scusami ma dobbiamo uscire perché ha iniziato a ritremare tutto"

nel modenese ci ha pestato dentro per tanto e a volte si sentiva pure qui a Milano





Proprio domenica scorsa parlavo con una giovane coppia di amici che pensano di comprarsi una casa nuova...
io non volevo smontarli, ma dentro di me pensavo proprio a questi terremoti, cioè vai a spendere tutti quei soldi per poi rischiare di ritrovarti un cumulo di macerie...? [SM=x44473]
Allora se proprio devi comprare bisognerebbe spendere un po' di più e cercare una casa costruita coi più sicuri criteri antismici...
ONLINE
Post: 17,426
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
12/12/2019 2:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
raggio di luna78, 11/12/2019 18.23:




Proprio domenica scorsa parlavo con una giovane coppia di amici che pensano di comprarsi una casa nuova...
io non volevo smontarli, ma dentro di me pensavo proprio a questi terremoti, cioè vai a spendere tutti quei soldi per poi rischiare di ritrovarti un cumulo di macerie...? [SM=x44473]
Allora se proprio devi comprare bisognerebbe spendere un po' di più e cercare una casa costruita coi più sicuri criteri antismici...



dipende dalle zone, se sai che è zona sismica prima di comprare ti accerti fino all'ultima carta che la casa sia costruita con criteri anti-sismici, se non lo fai può essere che poi stai a guardare la casa dalla strada, magari distrutta o magari che devi chiedere permesso per entrare a recuperare la tua roba

se però si stà a pensare a quello il 30% dell'Italia non compra più casa

Milano non è zona sismica, sono convinto che se però dovesse arrivare un 6.00 Richter va giù mezza Città [SM=x44458]



Il terremoto che ha colpito il Centro Italia ha riportato alla luce le varie zone sismiche in cui l’Italia è più o meno divisa. E, secondo l’opinione comune, Milano potrebbe vivere sonni tranquilli, non trovandosi in zone ‘a rischio’, restando eventualmente coinvolta solamente di riflesso, subendo le propagazioni delle onde sismiche di terremoti ‘adiacenti’ (come nel caso del forte terremoto del Friuli che, nel 1976, venne sensibilmente avvertito anche a Milano).
Eppure la storia ci racconta che la metropoli lombarda, in tempi antichi, è stata vittima di almeno 14 sismi.
Ce lo conferma il conte Pietro Verri, insigne storico e scrittore che visse nella nostra città nel XVIII secolo e che, nella sua “Storia di Milano” sottolinea: “Raccolsi parimenti 14 memorie di terremoti in Milano. Questi furono negli anni 801, 1117 ai 3 gennaro con parti del febbraro; 1185, 1222, 1276, 29 luglio; 1287, 11 aprile; 1295, 17 settembre; 1473, 7 maggio; 1576, 1642, 13 giugno; 1695, 25 febbraro; 1755, 9 dicembre; 1759, 26 maggio; 1786, 6 aprile”.
Insomma, un numero impressionante di eventi sismici, costellato nell’arco di poco più di un millennio, con una concentrazione di ben quattro terremoti tra la fine del XII e il corso del XIII secolo.

lessi che il più violento fu epicentro Verona e a Milano fu un disastro con un sacco di vittime, deve essere stata proprio una scossa del cazzo per prendere dentro 200 km
[Edited by pliskiss 12/12/2019 2:41 AM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:11 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone