Previous page | 1 2 | Next page

Giorno della Memoria 2021

Last Update: 2/10/2021 9:16 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 4,365
Registered in: 1/4/2013
Location: LA SPEZIA
Age: 55
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



2/8/2021 12:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
rufusexc, 07/02/2021 20:12:



Lascio a voi a decidere a cosa corrisponde l'Anniversario della Liberazione.







Cambiando punto di vista però devi riconoscere che da aprile a settembre ogni occasione è buona per fare festa e all'occorrenza anche qualche bel ponte per andare a fare una gita fuoriporta [SM=x44451]
scommetto che se la Liberazione fosse avvenuta a Febbraio non si sarebbe indetta nessuna festa nazionale [SM=x44452]
OFFLINE
Post: 19,438
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/8/2021 1:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
rufusexc, 07/02/2021 20:12:



Non è vero al 100%.
Ti faccio un esempio: in Italia festeggiamo ogni anno l'anniversario del 25 aprile, ossia la "Liberazione" dal gioco Nazi-fascista. Però se tu fai attenzione, lo festeggiamo come se fossero stati i partigiani a liberare l'Italia. Ciò non corrisponde a verità. L'unico paese europeo a essersi liberato dall'occupazione Nazi-fascista, grazie al movimento partigiano locale, è stata la ex-Jugoslavia. Tutti gli altri paesi sono stati liberati dagli Alleati, Italia compresa.
Sul sito di Storia in rete, c'è un articolo molto esplicativo: Domande scomode: Che peso militare ha avuto la resistenza? da cui esce fuori che dallo Sbarco di Salerno (ottobre 1943) alla resa nel maggio 1945, dei 150.660 uomini persi dai Tedeschi in Italia, le perdite subite ad opera dei partigiani furono 2.075, ovvero l’1,3 % del totale.
Inoltre, i Tedeschi non utilizzarono mai per la lotta anti-partigiana i reparti regolari dell'Heer (Heer era/è il nome dell'Esercito Tedesco, Wermacht invece indicava tutte le Forze Armate Tedesche).
Eppure si glorificano i "Partigiani" come liberatori dell'Italia e non i soldati Americani, Britannici, Canadesi, Neozelandesi, Indiani, Polacchi, Francesi, Brasiliani, etc. che combatterono e morirono per liberare il Bel Paese.

La scrittrice canadese Margaret Atwood ha detto: "C'è la storia, poi c'è la vera storia, poi c'è la storia di come è stata raccontata la storia. poi c'è quello che lasci fuori dalla storia. Anche questo fa parte della storia".

Lascio a voi a decidere a cosa corrisponde l'Anniversario della Liberazione.







concordo con te Rufus

ma d'altronde mica si può far venire qui Americani e compagnia bella a festeggiare la Liberazione

Spazio e pubblicità ai Partigiani, che poi gli anni passano e sono sempre di meno, quando rimarranno quelli del 35 o del 40 non penso che si spaccino per ex Partigiani, non penso che a 10 anni erano Partigiani, quindi andranno a calare le sfilate

hai citato i vari eserciti Americani Inglesi e company, da tenere presente che i grossi gruppi Partigiani erano guidati da Infiltrati dell'Esercito Inglese e Russo che gli davano le dritte come muoversi in guerriglia se no per tanti sarebbe stato proprio " bella ciao""" ma al creatore

altra cosa e questa è testimonianza di mia Nonna

gli alleati al Po hanno fatto più morti che i Tedeschi

Pippo(l'aereo di perlustrazione ) dall'alto vedeva i movimenti, generalmente suonava l'allarme e tutti scappavano nei rifugi, chi ce l'aveva lontano chi aveva paura che gli rubavano in casa, tardava

a quel punto Pippo dall'alto non poteva vedere se erano tedeschi o civili, Pippo segnalava le coordinate alle batterie dietro al Po e i Cannoni sparavano andando a bersaglio da una 50na di km, mia nonna mi disse che solo nel suo paese di 4 anime ci avevano lasciato le penne in una trentina

mio padre piccolo si salvò per miracolo spaventato da mio nonno che gli gridò dietro "" vieni via da lii di c!!!!!!!!!!!!!!""" preso dalla paura delle urla di mio nonno lo raggiunse nel fosso, la casa dove lui era davanti fu colpita e andò giù

Tedeschi non ce ne erano più erano tutti scappati da un bel pezzo, mia nonna prese la bici e si fece un ventina di km per andare incontro agli Americani che avevano sfondato al Po e le disse""" finitela di sparare che state ammazzando un sacco di gente""

Trattasi cmq di Guerra, peccato che chi vedeva che di Tedeschi non ce ne erano più in giro e tutto fosse finito è andato a morire lo stesso

aneddoti che i libri di Storia non raccontano

OFFLINE
Post: 19,439
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/8/2021 2:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Nato nel 1964 finita la guerra da 19 anni, all'età in cui incominciavo a capire qualcosa ho potuto raccogliere testimonianze da nonni e zii , paura e tanta fame, 2 zii sono stati Partigiani uno stava per essere fucilato e ha preferito buttarsi all'indietro nel burrone, cadde sulle piante ma picchiò la testa, salvò la pellaccia ma ebbe problemi neurologici nel resto vita, uno zio si fece la Russia e mi raccontava che una buccia di patata era un pranzo di Natale, un altro si fece l'Africa ai pranzi di Natale nel 1989 ancora mi faceva nomi di paesi Africani che manco erano sulla cartina geografica

una cosa che penso oggi

Mai nessuno mi ha parlato di Ebrei e deportazioni

Penso che le deportazioni erano storie fatte in estrema segretezza e in tanti non lo sapevano
OFFLINE
Post: 9,441
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/8/2021 10:28 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
c'eraunavodka, 08/02/2021 00:35:




Cambiando punto di vista però devi riconoscere che da aprile a settembre ogni occasione è buona per fare festa e all'occorrenza anche qualche bel ponte per andare a fare una gita fuoriporta [SM=x44451]
scommetto che se la Liberazione fosse avvenuta a Febbraio non si sarebbe indetta nessuna festa nazionale [SM=x44452]



Forse non hai capito il senso della mia frase, io la intendevo riferita alla frase della scrittrice canadese: "C'è la storia, poi c'è la vera storia, poi c'è la storia di come è stata raccontata la storia, poi c'è quello che lasci fuori dalla storia. Anche questo fa parte della storia".


La mia opinione è che come festeggiamo l'Anniversario della Liberazione non è la vera storia o la storia fatta dai vincitori, ma è la storia di come è stata raccontata la storia con l'aggiunta di quello che lasci fuori dalla storia.

La storia di come è stata raccontata la storia corrisponde al fatto che ogni anno festeggiamo i Partigiani come i liberatori del Paese.
Quello che lasci fuori dalla storia o vera storia è che l'Italia è stata liberata dagli Alleati.

Questo è stato l'inizio da parte della Sinistra di alterare la realtà storica ed ergersi a liberatori dell'Italia e difensori della democrazia e della libertà.

Quello che non dicono è che il PCdI (come si chiamava allora il PCI), prima della WWII e della messa al bando dei partiti da parte del regime Fascista, ruppero il fronte dell'Aventino, rientrando in Parlamento. Dopo la WWII sia i Comunisti che i Socialisti chiesero che all'Italia venne lasciato il controllo delle sue colonie (Etiopia esclusa perché ridiventata indipendente)!
Non ci dimentichiamo che Pier Paolo Pasolini venne espulso dal PCI perché gay prima del 1950!




_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 9,446
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/8/2021 11:42 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Soprattutto mio padre ci ha raccontato di quel periodo.
A differenza di quello che fanno vedere nei film, appena appariva un soldato tedesco la gente abbassava lo sguardo, cercava di allontanarsi, ne era intimorita.
Ci ha raccontato della fame che provava, per questo motivo si arrabbiava se a tavola se il cibo era contato o che il frigorifero fosse mezzo vuoto, non voleva che noi potessimo soffrire ciò che aveva sofferto lui.
Durante la guerra, andava dai Salesiani, che si trovavano vicino alle Fosse Ardeatine e, nonostante i tentativi di nasconderlo da parte dei Tedeschi, sentirono i rumori del massacro e, quando lo andò a raccontarlo al padre, mio nonno non volle crederci e gli diede un ceffone.

Senza contare che a guerra finita, quando insieme ad altri cittadini si trovò davanti all'Altare della Patria per una commemorazione, i tramvieri di sinistra andarono lì a picchiare.
Per questo motivo mio padre non avrebbe potuto mai votare in vita per la Destra e la Sinistra.

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 9,448
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/8/2021 12:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Pippo era il nome con cui venivano popolarmente chiamati, nelle fasi finali della seconda guerra mondiale, gli aerei da caccia notturna che compivano solitarie incursioni nel nord Italia.

I "Pippo", a differenza dei grandi bombardieri che colpivano da alta quota, arrivavano in volo radente, per evitare la contraerea, sganciando bombe o mitragliando nel buio della notte. Le azioni erano rese possibili dalle prime installazioni di apparecchi radar su aerei che proprio con i "Pippo" compirono una sperimentazione su larga scala.

L'operazione era stata denominata dagli Alleati "Night Intruder" (Intruso Notturno) e, nelle intenzioni era di incutere timore e insicurezza nelle popolazioni rurali e dei piccoli centri abitati che, non erano oggetto di bombardamenti massici. In casi rari operarono anche di giorno, vedi l'eccidio di Trivellini.
Venivano utilizzati anche come ponti radio da parte degli Alleati per avere informazioni sui movimenti delle truppe o sull'operatività di basi aeree.
All'inizio vennero utilizzati gli aerei da caccia notturna equipaggiati di radar come i britannici Beaufighter e Mosquito (Zanzara), successivamente vennero utilizzati gli statunitensi Black Widow (Vedova Nera).

I pezzi della normale artiglieria campale dell'epoca non potevano raggiungere i 50 km di gittata, cosa che è avvenuta solo da pochi decenni.

Come già detto altrove, "Bella Ciao" non era una canzone partigiana, venne scelta dopo la guerra (anni '50) e, da allora si è propagata la leggenda che venisse cantata dai partigiani.

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 9,450
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/8/2021 12:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Riguardo all'Oro di Dongo c'è sempre un articolo su Storia in rete che pubblicizzando il libro di Gianni Oliva - Il tesoro dei vinti, riporta che: Oliva ha pure ragione nel sostenere che l’entità dell’oro di Dongo – ossia il tesoro sequestrato dai partigiani alla colonna di fascisti e tedeschi fermata il 27 aprile 1945, sull’alto lago di Como – è impossibile da accertare, essendo sparita la prova regina in grado di quantificarlo: ossia l’inventario completo dei valori, redatto, sotto la supervisione del capo carismatico della Resistenza comasca, il capitano “Neri” (Luigi Canali), dalla staffetta partigiana “Gianna” (Giuseppina Tuissi). Entrambi verranno uccisi dai loro stessi compagni comunisti, a poca distanza dai fatti di Dongo, inaugurando quella mattanza che è rimasta per decenni in una zona oscura.

Sempre proseguendo nell'articolo: Oggi, almeno per una rilevante tranche di quei valori, ossia 30 milioni di lire (e non 33, come scritto da Oliva) e quasi 36 chili di oro, sappiamo con certezza che giunsero nelle casse, non del Pci di Como, o della Federazione milanese, ma della direzione centrale del partito per l’Alta Italia, che aveva sede a Milano. Perché allora non ricordare che, fin dal 1993, per ammissione dello stesso interessato, si conosce che la preda di guerra finì nelle mani del tesoriere della direzione comunista, Alfredo Bonelli, il quale ha testimoniato le seguenti cose: che, per prima cosa, fece fondere l’oro da un fidato compagno orefice di Valenza, e che in seguito, con il ricavato della vendita del metallo giallo, e con gli altri “recuperi”, vennero compiute scalate immobiliari speculative, a Milano*, le quale fecero da volano al lancio della potenza finanziaria del Pci nel dopoguerra?

* Anche la sede storica del PCI di Botteghe Oscure a Roma venne acquistato con quel denaro.

Invece, sul numero 178 in edicola questo mese, viene detto: Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, gli inquirenti russi che riuscirono a mettere un po' ordine nei conti del defunto PCUS stabilirono che solo dalle sue casse erano stati inviati in Italia oltre 500 milioni di dollari, dal 1960 al 1990, da Togliatti fino a Occhetto.
E in un altro articolo poi parlano di come il PCI, tramite società di proprietà gestisse gli affari commerciali che aziende e imprese italiane volevano fare con l'URSS e i suoi paesi satellite, in alcuni casi ottenendo anche il 7% dei loro importi. Tutto questo alla faccia della "Questione morale" lanciata da Berlinguer.

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 19,440
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/8/2021 3:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
rufusexc, 08/02/2021 12:37:

Pippo era il nome con cui venivano popolarmente chiamati, nelle fasi finali della seconda guerra mondiale, gli aerei da caccia notturna che compivano solitarie incursioni nel nord Italia.

I "Pippo", a differenza dei grandi bombardieri che colpivano da alta quota, arrivavano in volo radente, per evitare la contraerea, sganciando bombe o mitragliando nel buio della notte. Le azioni erano rese possibili dalle prime installazioni di apparecchi radar su aerei che proprio con i "Pippo" compirono una sperimentazione su larga scala.

L'operazione era stata denominata dagli Alleati "Night Intruder" (Intruso Notturno) e, nelle intenzioni era di incutere timore e insicurezza nelle popolazioni rurali e dei piccoli centri abitati che, non erano oggetto di bombardamenti massici. In casi rari operarono anche di giorno, vedi l'eccidio di Trivellini.
Venivano utilizzati anche come ponti radio da parte degli Alleati per avere informazioni sui movimenti delle truppe o sull'operatività di basi aeree.
All'inizio vennero utilizzati gli aerei da caccia notturna equipaggiati di radar come i britannici Beaufighter e Mosquito (Zanzara), successivamente vennero utilizzati gli statunitensi Black Widow (Vedova Nera).

I pezzi della normale artiglieria campale dell'epoca non potevano raggiungere i 50 km di gittata, cosa che è avvenuta solo da pochi decenni.

Come già detto altrove, "Bella Ciao" non era una canzone partigiana, venne scelta dopo la guerra (anni '50) e, da allora si è propagata la leggenda che venisse cantata dai partigiani.




"""""I pezzi della normale artiglieria campale dell'epoca non potevano raggiungere i 50 km di gittata, cosa che è avvenuta solo da pochi decenni."""""


infatti ho guardato per curiosità, dal Pò al paese di mia nonna sono 25 km, pensavo di più

A Militare sono stato nell'Artiglieria Alpini e c'erano gli Obici, ma sinceramente non sò neanche quanto era la gittata perchè io sono sempre stato in Portineria e non ho mai avuto niente a che fare [SM=x44450]

Per Pippo mia Nonna e mio Padre parlavano di Pippo, io conoscevo solo Pippo di Topolino [SM=x44450]

Partigiano portami via, non lo sò pensavo inventata dai Partigiani, mò la suonano pure in versione Disco da ballare [SM=x44458]

attraversata Fiume Pò alleati Aprile 1945







[Edited by pliskiss 2/8/2021 3:57 PM]
OFFLINE
Post: 9,463
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/8/2021 9:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
pliskiss, 08/02/2021 15:32:


...
A Militare sono stato nell'Artiglieria Alpini e c'erano gli Obici, ma sinceramente non sò neanche quanto era la gittata perchè io sono sempre stato in Portineria e non ho mai avuto niente a che fare [SM=x44450]
...




Per l'esattezza quello di cui parli è l'obice OTO Melara Mod. 56 da 105/14.



Arma che ebbe un discreto successo commerciale, venne acquistato anche dal British Army.

Il calibro era di 105mm e la canna era lunga 14 volte il calibro, da qui 105/14.

La differenza tra cannone e obice è che il primo spara traiettoria dritta o comunque con linea di tiro a vista, mentre l'obice può sparare a tiro curvo, quindi può colpire anche bersagli che si trovano dietro ostruzioni davanti alla vista diretta.


_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 3,842
Registered in: 9/23/2012
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



2/8/2021 11:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 08/02/2021 01:46:




altra cosa e questa è testimonianza di mia Nonna

gli alleati al Po hanno fatto più morti che i Tedeschi

Pippo(l'aereo di perlustrazione ) dall'alto vedeva i movimenti, generalmente suonava l'allarme e tutti scappavano nei rifugi, chi ce l'aveva lontano chi aveva paura che gli rubavano in casa, tardava

a quel punto Pippo dall'alto non poteva vedere se erano tedeschi o civili, Pippo segnalava le coordinate alle batterie dietro al Po e i Cannoni sparavano andando a bersaglio da una 50na di km, mia nonna mi disse che solo nel suo paese di 4 anime ci avevano lasciato le penne in una trentina

mio padre piccolo si salvò per miracolo spaventato da mio nonno che gli gridò dietro "" vieni via da lii di c!!!!!!!!!!!!!!""" preso dalla paura delle urla di mio nonno lo raggiunse nel fosso, la casa dove lui era davanti fu colpita e andò giù

Tedeschi non ce ne erano più erano tutti scappati da un bel pezzo, mia nonna prese la bici e si fece un ventina di km per andare incontro agli Americani che avevano sfondato al Po e le disse""" finitela di sparare che state ammazzando un sacco di gente""

Trattasi cmq di Guerra, peccato che chi vedeva che di Tedeschi non ce ne erano più in giro e tutto fosse finito è andato a morire lo stesso

aneddoti che i libri di Storia non raccontano




A tua nonna avrebbero dovuto dare una medaglia d'oro al valor civile per aver fatto smettere quella carneficina inutile...
ma come si fa a continuare a bombardare i civili senza mandare nessuno a controllare se in mezzo ai civili c'è ancora il nemico...? [SM=x44472]
OFFLINE
Post: 19,441
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/9/2021 12:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Dom Pérignon, 08/02/2021 23:29:



A tua nonna avrebbero dovuto dare una medaglia d'oro al valor civile per aver fatto smettere quella carneficina inutile...
ma come si fa a continuare a bombardare i civili senza mandare nessuno a controllare se in mezzo ai civili c'è ancora il nemico...? [SM=x44472]



non è detto che mia nonna andandogli incontro hanno smesso, una mezza veneta mantovana che parlava agli Americani c'è da vedere che cazzo è venuto fuori, poi lei parlò a soldati non a chi comandava le operazioni, cmq sia penso che si è trattato di una settimana, i tedeschi attraversavano il Po a nuoto e mia nonna mi disse che tanti cercavano scarpe, il quartier generale tedesco del paese era stato abbandonato e la gente si riversò per trovare qualcosa da mangiare o qualche cosa di valore, mia nonna prese un paio di stivali per andare in campagna, al ritorno in bici si imbatte in un tedesco che arrivava da Po a piedi, guarda """ tu dare me stivali !!!""" mia nonna gli dice """ no!! non te dago niente!!!"" il tedesco gli ha puntato il mitra, e mia nonna gli ha dato gli stivali con un "" sborate!!!""

successe un altro fatto e questo rimase nascosto per anni e anni, un altro tedesco in ritirata vagava, si vede che avevano fame questo si avvicina ad una casa di campagna e entra in un orto , evidentemente voleva ficcare qualche cosa in bocca, il padrone lo osservò e da dietro gli ficcò il forcone nella schiena, poi lo sepelli'

A distanza di anni scesero i parenti dalla Germania che stando alle informazioni doveva essere disperso li', non mi ricordo come è andata a finire

da piccolino giravo in Campagna con la bici, notai una corazza in ferro vicino alla stalla, tornai da mia nonna e gli dissi "" nonna ma cosa è quella tazza in ferro vicino alla stalla??""risposta "" stà mica a tocarlo , a sè un elmo de un tedesco e me serve quando torno da la campagna e me scapa da pisà"""""

Mia Nonna era un guerriero

Mio Nonno poveretto si diceva che ha preso tante di quelle botte perchè si era ostinato a mandare a scuola mio padre non vestito da Balilla

Gente forte

Mio zio veterano Russo coronò il sogno della sua vita, conoscere Berlinguer

Berlinguer andò in visita al paese, lui subito a rompergli i coglioni "" Enrico te me pari un pò magro cerca de magnà un pocheto!!"""

Dopo qualche mese Berlingue mori' [SM=x44458]

ah! mi sembra giusto ricordare anche la storia di mio zio Hopkins

Madre Italiana Siciliana padre Inglese morto in un sommergibile sullo Stretto di Messina, si fece la guerra d'africa parte Italiana, fumava 80 sigarette al giorno, tornato dalla guerra smise e non fumò più, un grande perito elettronico ai tempi e partecipò al primo collaudo della televisione a colori in presenza di organi dello Stato, con l'avanzare dell'età gli diedero la palazzina in Viale Sarca a Milano dove c'era tutta la cabina corrente della Breda, la prima moglie gli era morta e poi si mise insieme a mia zia, ebbe un empasse nell'80 nella villa in Brianza, aveva paura che rapivano mia zia e riempi'la villa di antifurti fatti da lui in box [SM=x44458]

un grande cervellone e un grande uomo self controll Inglese

un rammarico perchè morta mia zia l'abbiamo un pò abbandonato, cmq mori' a 93 anni


[Edited by pliskiss 2/9/2021 1:01 AM]
OFFLINE
Post: 9,472
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/9/2021 12:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 09/02/2021 00:38:



...
Mio Nonno poveretto si diceva che ha preso tante di quelle botte perchè si era ostinato a mandare a scuola mio padre non vestito da Balilla
...



Il nonno di mia madre perse il lavoro perché non volle iscriversi al Partito Nazionale Fascista e continuò a vivere di piccoli lavoretti che gli davano amici e conoscenti.

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 19,442
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/9/2021 2:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
rufusexc, 09/02/2021 12:00:



Il nonno di mia madre perse il lavoro perché non volle iscriversi al Partito Nazionale Fascista e continuò a vivere di piccoli lavoretti che gli davano amici e conoscenti.



diciamo che c'era un pò di Dittatura [SM=x44458]
OFFLINE
Post: 9,486
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/9/2021 4:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 09/02/2021 14:43:



diciamo che c'era un pò di Dittatura [SM=x44458]



Ma giusto un pelino... [SM=x44458]

Ora noi stiamo qui a scherzarci sopra, ma quello che hanno passato i nostri genitori e i nostri nonni non lo auguro a nessuno, neanche al mio peggior nemico.

Così come sono contento che non siamo finiti sotto il giogo dell'URSS come molti volevano, anche alcuni politici ancora in attività!


[Edited by rufusexc 2/9/2021 4:17 PM]

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 19,443
Registered in: 8/3/2014
Location: MONZA
Age: 56
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



Vincitore del Concorso:
Iper Spettegules 2015
IperUtente 2015
2/9/2021 7:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
rufusexc, 09/02/2021 16:15:



Ma giusto un pelino... [SM=x44458]

Ora noi stiamo qui a scherzarci sopra, ma quello che hanno passato i nostri genitori e i nostri nonni non lo auguro a nessuno, neanche al mio peggior nemico.

Così come sono contento che non siamo finiti sotto il giogo dell'URSS come molti volevano, anche alcuni politici ancora in attività!





Sotto il giogo dell'URSS ?

Finita la Guerra tanti l'hanno capito ed è nata la DC, niente DC c'erano buone probabilità di diventare una specie di Albania, in forma minore ma telecomandati dal Cremlino nonostante dovevi cacciare un sacco di soldi all'America, forse pure quello ha fatto si che il ciò non avvenisse.
OFFLINE
Post: 6,284
Registered in: 1/10/2014
Location: ANCONA
Age: 45
Gender: Male

STAFF IPERCAFORUM



2/9/2021 7:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
pliskiss, 09/02/2021 19:00:



Sotto il giogo dell'URSS ?

Finita la Guerra tanti l'hanno capito ed è nata la DC, niente DC c'erano buone probabilità di diventare una specie di Albania, in forma minore ma telecomandati dal Cremlino nonostante dovevi cacciare un sacco di soldi all'America, forse pure quello ha fatto si che il ciò non avvenisse.




Intanto gli Usa ci hanno riempito di basi militari loro e ci hanno nascosto pure missili nucleari, anche se dicono di no...
dovevamo rimanere indipendenti come la Francia, ma noi dobbiamo pagare per aver stretto il patto d'acciaio con la Germania... e continuiamo a pagare anche se ormai sono passati più di 80 anni... e chissà per quanto ancora continueremo... [SM=x44465]
OFFLINE
Post: 9,492
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/9/2021 8:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Da da da, 09/02/2021 19:48:




Intanto gli Usa ci hanno riempito di basi militari loro e ci hanno nascosto pure missili nucleari, anche se dicono di no...
dovevamo rimanere indipendenti come la Francia, ma noi dobbiamo pagare per aver stretto il patto d'acciaio con la Germania... e continuiamo a pagare anche se ormai sono passati più di 80 anni... e chissà per quanto ancora continueremo... [SM=x44465]



Le solite menate ideologiche della Sinistra.

Gli USA tenevano basi in Italia così come l'URSS lo faceva con i paesi sotto il suo controllo (Germania Est, Cecoslovacchia, Ungheria, Polonia, Bulgaria e Romania). Anzi le truppe sovietiche presenti in quei paesi era di gran lunga superiore a quelle degli USA presenti in Europa! Ciò permise ai Sovietici di reprimere con più facilità la Rivolta Ungherese del 1956 e la Primavera di Praga del 1968.

Senza contare che in quei paesi, a scuola oltre la lingua del loro paese erano costretti a studiare il russo. Questa cosa me la disse un signore bulgaro che incontrai alla Stazione Tiburtina, io dovevo prendere un treno per Milano e lui lo stesso treno, ma doveva scendere prima.

Riguardo ai missili nucleari, in realtà si sapeva benissimo che c'erano, alcune testate erano assegnate all'Italia col sistema della doppia chiave, una in possesso nostra e una in possesso delle forze USA.
I Sovietici tenevano molte più armi nucleari nei paesi dell'Europa dell'Est e tutti sotto il solo controllo Sovietico, non si fidavano dei loro "alleati".

Riguardo a pagare per il patto d'acciaio Roma-Berlino, informati meglio. L'Italia è stata tra i paesi fondatori della N.A.T.O., insieme a USA, Regno Unito, Francia, Canada, etc. nel 1949. Mentre la Germania è entrata successivamente nel 1955.
Nella NATO gli incarichi di comando ruotano a turno tra gli ufficiali dei vari paesi, mentre nel Patto di Varsavia, le posizioni di vertice erano tutte in mano ai Sovietici.
Inoltre, l'Italia è stato ed è importante come alleato data la sua posizione nel Mediterraneo.

Se pensi che ultimamente siamo riusciti a vendere alle Forze Armate Americane una classe di fregate (FREMM) e due tipi di elicotteri, uno dei quali verrà utilizzato in tutte le basi missilistiche dell'USAF e, l'atro verrà utilizzato dall'US NAVY per addestrare i piloti di elicottero.

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
OFFLINE
Post: 9,499
Registered in: 6/23/2005
Location: ROMA
Age: 53
Gender: Male

Utente Power



2/10/2021 9:16 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A riprova di come l'Unione Sovietica di fatto "occupasse" i paesi del Patto di Varsavia, qui puoi leggere che, alla fine degli anni '80, sul territorio della RDT (Repubblica Democratica Tedesca), dell'Ungheria, della Polonia e della Cecoslovacchia erano schierati circa mezzo milione di soldati (senza contare le centinaia di migliaia di civili), 9.000 carri armati, 5.800 pezzi d'artiglieria, 12.000 veicoli da combattimento, 1.700 aerei militari, 700 fra elicotteri e sistemi tattici missilistici.

Gli USA non avevano a quel tempo e, neanche adesso, un numero equivalente di soldati, perché tra le altre cose avrebbe significato che circa la metà delle forze terrestri fossero in Europa!!!!

_________________

"feriscono il mio cuore
d'un languore
monotono."
Paul Verlaine
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:03 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone