Previous page | 1 | Next page

Adro: nella scuola pubblica simboli della lega dappertutto

Last Update: 9/22/2010 3:04 PM
Author
Print | Email Notification    
9/14/2010 10:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Su Facebook è possibile leggere questa nota: “Buongiorno a tutti. Sono un ragazzo di Adro, ho 22 anni, e stamattina mi sono recato all’inaugurazione del discusso nuovo polo scolastico. (….) E’ impossibile oggi nominare Adro senza far cenno alla vicenda della mensa negata ai figli dei genitori morosi, già balzata all’onore delle cronache nazionali, ed ammettendo che sì, si tratta dello stesso Comune, non intendo in questo mio intervento commentare ulteriormente fatti già ampiamente dibattuti da relatori ben più illustri del sottoscritto”. Fin qui appunto, solo fatti noti.

ZERBINI CON LA LEGA – Però la nota continua deviando su un argomento controverso quanto i precedenti, ma questa volta nuovo; Enrico Capoferri, il ragazzo che ha scritto la denuncia, racconta:” Porrò dunque all’attenzione di chi legge un altro interrogativo di natura etica: é opportuno che in un edificio scolastico pubblico vengano posti i simboli di un partito politico? E’ mai capitato a qualcuno di voi di entrare in una scuola e vedere dipinti sui banchi piccoli simboli di UDC, PDL, PD, IDV, sinistra o destra extraparlamentare? Falci e martelli, svastiche? Sono curioso: se visitaste un edificio scolastico i cui zerbini, i posacenere sui cestini dell’immondizia, ed ogni banco riportassero inciso in modo indelebile il simbolo della Lega Nord, quale sarebbe la vostra reazione?” .

LA SCUOLA DI CHI E’ ? – Insomma sui cestini dell’immondizia della scuola c’è il simbolo della Lega e questo potrebbe far nascere qualche ironia; purtroppo però c’è invece poco da ridere. C’è stata una polemica planetaria per il crocifisso nelle scuole e invece ci sono forze politiche che evidentemente ritengono che sia lecito etichettare con il proprio logo un edificio che per sua natura dovrebbe essere neutro e non abusare della sua funzione infuenzando le menti di chi lo frequenta come studente. Continua Enrico ponendosi una domanda che ci faremmo tutti:” Per quanto l’edificazione di un nuovo polo scolastico possa essere vanto di un’amministrazione comunale, questo legittima la stessa a “marcare” indelebilmente l’opera? Personalmente ritengo che molte amministrazioni “radicate nel territorio” stiano operando sulla base di un enorme equivoco: chi viene eletto, anche a maggioranza bulgara, dai cittadini ha il compito di amministrare la cosa pubblica nell’interesse di TUTTI I CITTADINI, e non facendo riferimento esclusivo ai propri elettori. Molti politici oggi giocano su questo equivoco, attribuendo al cittadino la volontà dell’elettore. Non vi é nulla di più grossolano! ”

www.giornalettismo.com/archives/81092/adro-nelle-scuole-statali-...
9/14/2010 10:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La Gelmini ci ripensa: “Con simboli di sinistra in aula nessuno strilla”
Prima si, poi no. Marcia indietro: ad Adro, quello che è successo nella scuola tappezzata di simboli della Lega e dedicata a Gianfranco Miglio dal sindaco Oscar Lancini, non è poi così grave. “Coloro che hanno polemizzato contro il sindaco di Adro dovrebbero farlo anche le molte volte che ci sono simboli della sinistra che entrano nelle aule”, dice oggi il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini. D’altronde, “è molto piu’ facile che si verifichino queste situazioni (che ci siano simboli di sinistra, ndr) piuttosto che trovare simboli della Lega”.

GONFALONI – Chissà se il ministro si riferisce alle tante bandiere della pace che molte classi erano solite issare quando queste andavano di una qualche moda; sia come sia, la Gelmini dice di prendere atto “che il sindaco di Adro ha specificato che il simbolo e’ stato usato non perche’ della Lega, ma perche’ appartenente all’iconografia del Comune”. Il che non è vero, stando al simbolo ufficiale del gonfalone comunale, recante una grande A circondata da grappoli d’uva; ne il sole delle Alpi è rintracciabile nel sito ufficiale degli uffici comunali – e in ogni caso, sarebbe grave che un’amministrazione locale avesse inserito un simbolo di partito nell’araldica civica istituzionale. Sia come sia, il vento è di riappacificazione: “Dico che e’ sempre un fatto importante”, conclude la Gelmini, “quando gli enti pubblici decidono di investire nella scuola e nell’edilizia scolastica”.

www.giornalettismo.com/archives/81324/gelmini-ripensa-quan...
OFFLINE
Post: 15,945
Registered in: 5/1/2003
Location: VICENZA
Age: 43
Gender: Female

Utente Power +



PippyZzetta
9/15/2010 11:08 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

e quali sarebbero i simboli di sinistra? [SM=x44473]
ci sono i banchi sponsorizzati da falce&martello? o forse è dipinto sul tetto?
poi che il nessuno strilli è un suo parere personale, sono decenni che c'è gente che sbraita che la skuola è pregna di ideologie sinistroidi.

peccato che l'italia non è mai stato un paese di sinistra, quindi nemmeno sono capaci di plasmare le menti di quattro adolscenti brufolosi e con l'ormone a mille....
ma attaccare il cervello prima di aprire la bocca? sai CO2 che si risparmierebbe?

_________________

Perchè ga na testa che manco un porzeo ghe la magnaria
You're a good man,Charlie Brown

Il peggior nemico del bremaz è l'utente Rurro Rurrerini La dichiarazione di guerra
10/07/2009 13.45 - Capitano Marino: Mi quoto, aggiungendo che io soltanto pagherò il dolce alla Pippi.
OFFLINE
Post: 2,363
Registered in: 12/12/2003
Gender: Male

Utente Power



9/16/2010 2:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
piperitapatty, 15/09/2010 11.08:

e quali sarebbero i simboli di sinistra? [SM=x44473]
ci sono i banchi sponsorizzati da falce&martello? o forse è dipinto sul tetto?
poi che il nessuno strilli è un suo parere personale, sono decenni che c'è gente che sbraita che la skuola è pregna di ideologie sinistroidi.

peccato che l'italia non è mai stato un paese di sinistra, quindi nemmeno sono capaci di plasmare le menti di quattro adolscenti brufolosi e con l'ormone a mille....
ma attaccare il cervello prima di aprire la bocca? sai CO2 che si risparmierebbe?





Beh, dipende dai punti di vista, su una parete del mio liceo era ben visibile una "falce/martello" seguito da una bella "A" cerchiata mentre in basso era riconoscibile un più prosaico P....D.. [SM=x44456]

_________________

"Chi ha parlato, chi ca..o ha parlato? Chi è quel lurido str...o comunista checca pompinaro, che ha firmato la sua condanna a morte? Ah, non è nessuno, eh? Sarà stata la fatina buona del ca..o..."

Il più acerrimo nemico del Bremaz è Rurro Rurrerini.
(ma anche Ramarro Rurale, con il suo fedele servitore lo gnomo Corri Rorra, non scherza....)




Legionis praefectus more cinaedi communis currum regit.

"Siccome c'ho una certa immagine da difendere....."

Dice il saggio: "Viajare descanta, ma se te parti mona te torni mona."




OFFLINE
Post: 3,807
Registered in: 4/6/2008
Location: PADOVA
Age: 42
Gender: Female

Utente Power



Smart Ass Queen
IperEuropei 2012
C.Pron.Mondiali 2010
9/16/2010 3:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma il sole delle alpi sto sindaco non se lo poteva fare in fronte così ogni volta che si guarda allo specchio se lo vede?

_________________





OFFLINE
Post: 15,956
Registered in: 5/1/2003
Location: VICENZA
Age: 43
Gender: Female

Utente Power +



PippyZzetta
9/16/2010 3:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
orckrist, 16/09/2010 14.07:




Beh, dipende dai punti di vista, su una parete del mio liceo era ben visibile una "falce/martello" seguito da una bella "A" cerchiata mentre in basso era riconoscibile un più prosaico P....D.. [SM=x44456]





e il tutto era stato installato dalla scuola? [SM=x44464]

_________________

Perchè ga na testa che manco un porzeo ghe la magnaria
You're a good man,Charlie Brown

Il peggior nemico del bremaz è l'utente Rurro Rurrerini La dichiarazione di guerra
10/07/2009 13.45 - Capitano Marino: Mi quoto, aggiungendo che io soltanto pagherò il dolce alla Pippi.
OFFLINE
Post: 2,368
Registered in: 12/12/2003
Gender: Male

Utente Power



9/17/2010 9:57 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
piperitapatty, 16/09/2010 15.07:




e il tutto era stato installato dalla scuola? [SM=x44464]




Sicuramente da qualcuno della scuola... [SM=x44452]


_________________

"Chi ha parlato, chi ca..o ha parlato? Chi è quel lurido str...o comunista checca pompinaro, che ha firmato la sua condanna a morte? Ah, non è nessuno, eh? Sarà stata la fatina buona del ca..o..."

Il più acerrimo nemico del Bremaz è Rurro Rurrerini.
(ma anche Ramarro Rurale, con il suo fedele servitore lo gnomo Corri Rorra, non scherza....)




Legionis praefectus more cinaedi communis currum regit.

"Siccome c'ho una certa immagine da difendere....."

Dice il saggio: "Viajare descanta, ma se te parti mona te torni mona."




9/18/2010 9:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Adro, una madre ritira le figlie dalla scuola “leghista” per protesta
L’Ansa scrive che a pochi giorni dal primo giorno di scuola, ad Adro (Brescia), si registrano i primi due ritiri di studenti dalla scuola del «sole delle Alpi». Si tratta di due sorelle che frequentano la prima e la terza media. « Ho preso la decisione – spiega la madre – per protesta. Io le ho mandate a una scuola statale e mi sono ritrovata con dei simboli che riconducono a un partito. Non lo posso accettare». E prosegue:« Il mio sindaco mi può continuare a ripetere la storiellina del ’simbolo storicò, ma io non posso raccontarla alle mie figlie. Se mi dicono ‘perchè è uguale al simbolo che si vede sulla sede di un partito in centro al paese, cosa rispondo?».

Laura, questo il nome della donna secondo l’Ansa, per ora non ha ancora preso in considerazione forme d’istruzione alternative. « Spero – conferma – che i simboli vengano tolti altrimenti penserò qualcosa. Per ora le bambine rimangono a casa. Di sicuro la mia scelta non è facile». Nel frattempo si susseguono le prese di posizione politiche sulla vicenda. «Marchiando con il simbolo della Lega ogni elemento del plesso scolastico – ha affermato la deputata del Pdl Viviana Beccalossi -, certamente non si rende un servizio intellettualmente onesto alla collettività. Anzi, si crea confusione attorno ad una realtà che dovrebbe rappresentare per tutti la base dell’educazione, oggettiva, imparziale e libera dalle strumentalizzazioni. La scuola non deve essere strumentalizzata dalla politica, anzi, devono essere garantite libertà ed imparzialità nella formazione scolastica. Credo che il sindaco di Adro – ha proseguito Beccalossi - abbia perso una buona occasione per creare attorno ad un’iniziativa lodevole ed apprezzabile, soprattutto in tempi di difficoltà economica anche per le Istituzioni, largo consenso e plauso trasversale a tutte le formazioni politiche». Sabato prossimo ad Adro è previsto un presidio organizzato dalla segreteria provinciale del PD.



www.giornalettismo.com/archives/82255/adro-madre-ritira-figlie...
9/19/2010 5:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

BRESCIA - Il simbolo della "Lega", il "Sole delle Alpi", per ora resta nella scuola di Adro, in provincia di Brescia, intitolata all'ideologo del movimento leghista, Gianfranco Miglio. Resta, anche se il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, ha chiesto al sindaco della cittadina di rimuovere tutti i simboli. Resta, perché il primo cittadino di Adro ha implicitamente risposto affermando che a chiederglielo deve essere il leader della Lega, Umberto Bossi: "Se me lo dice lui, rimuovo i simboli non domani, ma ieri. Se li tolgo dalla scuola, però, farò lo stesso con gli edifici pubblici su cui è presente da secoli", ha aggiunto Oscar Lancini. "Sono sorpreso di quello che ho letto sui giornali. Io ho ricevuto comunque i complimenti dei vertici leghisti".


E il "senatur" non ha perso tempo ad appoggiare, nei fatti, la posizione del sindaco del bresciano: "Forse ne ha messi troppi - ha detto Bossi a chi gli chiedeva se la Gelmini aveva sbagliato o no a chiederne la rimozione - Avrebbe potuto farne uno bello, che bastava". Per confermare poi la sua sostanziale "vicinanza" al primo cittadino, il ministro delle Riforme ha aggiunto: "Questi simboli la Lega li ha fatti diventare politici, ma sono graffiti delle Alpi. E a Brescia ce ne sono tantissimi".


A rincarare la dose c'è anche il ministro dell'Interno, Roberto Maroni: "Condivido quanto sostiene Bossi - ha detto - Intitolare la scuola a Miglio è stata una grande idea, ma io mi sarei fermato lì. Miglio vol dire tutto: è stato l'inventore delle tre macroregioni e quindi anche della Padania".


Una parola di equidistanza, a nome della popolazione della Franciacorta, è venuta invece dal parroco di Adro, don Giammaria Fattorini, nell'intervento che è stato letto oggi in tutte le messe celebrate nel comune: "La mia idea sulla questione, che sento condivisa da molti, è che si sta esagerando da entrambe le parti. Sta esagerando chi ha oggi il potere, dato loro dalla stragrande maggioranza della gente. Ma stanno esagerando anche le minoranze politiche che, avendo dichiarato guerra all'ultimo sangue ai vincitori alle urne, non perdono occasione per dare contro".


Taglia corto il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini: "Abbiamo già preso posizione, non c'è da aggiungere altro dopo la lettera inviata al sindaco del paese". E il leader dell'Udc, Pierferdinando Casini, sostiene la linea tenuta dalla Gelmini, anche se non perde l'occasione per una battuta polemica: "Ha fatto bene il ministro, ma mi sarei aspettato che intervenisse prima. I bimbi non appartengono a nessuno e vanno lasciati fuori dalla politica".


Critici verso il ministro Gelmini gli esponenti dell'opposizione. Il senatore Silvio Pedica, dell'Idv, è durissimo: "La Gelmini, costretta dall'opinione pubblica indignata, si muove con una timida lettera in cui chiede di eliminare dalla sucola di Adro la griffe leghista. Questa vicenda evidenzia come il ministro gestisce la scuola in base alle proprie convinzioni personali e ai diktat della sua coalizione politica. "I marchi leghisti - ha aggiunto - non sarebbero dovuti restare neanche un'ora, questi episodi sono precedenti pericolosi inquadrati in un clima politico dove un partito come la Lega, a colpi di incostituzionalità, non riconosce l'unità d'Italia e ingelosendosi di Roma Capitale, dichiara di voler una capitale del nord". Pedica ha quindi concluso: "Regalerò alla Gelmini la carta igienica con il simbolo della Lega, troppo tempo tollerata l' assurda idea di fare di una scuola un circolo di partito: il ministro Gelmini si deve dimettere".


E Nichi Vendola è ancora più duro: "Abbiamo contato fino a diecimila per avere una parola di buon senso dal Ministro per l'Istruzione, Mariastella Gelmini. Come si può immaginare - ha proseguito - che la discussione oggi sul tappeto sia quella della prospettiva del federalismo solidale, mentre frammenti di scuola pubblica diventano frammenti di scuola padana? Vuol dire che è una presa in giro. Vuol dire che si chiama federalismo quello che in realtà è un processo di separazione e di secessione. Il problema non è solo il tappetino leghista sulla scuola padana, sotto quel tappetino c'è una semina di cultura regressiva: l'idea che il Nord si può salvare se manda alla deriva il Sud. Hanno seminato veleni in questi anni. A noi - ha concluso il governatore pugliese - toccherà fare una lunga bonifica di questa terra avvelenata".


Dello stesso avviso il responsabile giustizia dell'Idv, Luigi De Magistris: "Il ministro dell'istruzione Gelmini è intervenuta in modo debole e fuori tempo massimo. Prima ha cercato di sminuire il caso, di fatto avallando una scelta antidemocratica da parte del sindaco Lancini, poi timorosamente e in ritardo ha deciso di suggerire un ritorno alla normalità democratica. E lo ha fatto, per altro, soltanto perchè costretta dalle proteste dei genitori e della società civile di Adro, oltre che dalle critiche piovute dall'opposizione. La trasformazione di una scuola pubblica in una sezione della Lega è un atto contrario alla Costituzione, che trova origine nel fondamentalismo razzista e delirante del partito di Bossi che tiene sotto scacco questo governo. Gelmini compresa".



www.repubblica.it/scuola/2010/09/19/news/la_scuola_di_adro-7229866/?ref...

[Edited by rorina! 9/19/2010 5:48 PM]
OFFLINE
Post: 15,967
Registered in: 5/1/2003
Location: VICENZA
Age: 43
Gender: Female

Utente Power +



PippyZzetta
9/21/2010 10:33 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
orckrist, 17/09/2010 9.57:



Sicuramente da qualcuno della scuola... [SM=x44452]




appunto, non dalla scuola. è un pochino diverso il concetto, non credi? [SM=x44461]


_________________

Perchè ga na testa che manco un porzeo ghe la magnaria
You're a good man,Charlie Brown

Il peggior nemico del bremaz è l'utente Rurro Rurrerini La dichiarazione di guerra
10/07/2009 13.45 - Capitano Marino: Mi quoto, aggiungendo che io soltanto pagherò il dolce alla Pippi.
OFFLINE
Post: 14,389
Registered in: 8/7/2004
Location: PADOVA
Age: 57
Gender: Male

Utente Power



IperUtente 2011
IperMasculo 2010
BrocCULOdoro 2009
9/21/2010 11:14 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A Padova l'edifico che ospita il Liceo Curiel è a forma di falce e martello.

Provate a digitare su google maps VIA DURER 14 PADOVA

_________________


Grazie all'umorismo si può sdrammatizzare ogni cosa.
Voi direte che non è vero, su certe cose non si può ridere... per esempio lo stupro.
Ah no? Allora sentite qua: immaginate Stanlio che stupra Ollio! (Daniele Luttazzi)

Qui non si fanno distinzioni razziali.
Qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani o messicani!
(Full Metal Jacket-Sergente Hartman)

KEINE GEGESTAENDE AUS DEM FENSTER WERFEN
IS DIE BENUTZUNG DES ABORTES NICHT GESTATTET



OFFLINE
Post: 15,970
Registered in: 5/1/2003
Location: VICENZA
Age: 43
Gender: Female

Utente Power +



PippyZzetta
9/21/2010 12:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
il tobas, 21/09/2010 11.14:

A Padova l'edifico che ospita il Liceo Curiel è a forma di falce e martello.

Provate a digitare su google maps VIA DURER 14 PADOVA




con molta fantasia però [SM=x44452]

_________________

Perchè ga na testa che manco un porzeo ghe la magnaria
You're a good man,Charlie Brown

Il peggior nemico del bremaz è l'utente Rurro Rurrerini La dichiarazione di guerra
10/07/2009 13.45 - Capitano Marino: Mi quoto, aggiungendo che io soltanto pagherò il dolce alla Pippi.
OFFLINE
Post: 14,393
Registered in: 8/7/2004
Location: PADOVA
Age: 57
Gender: Male

Utente Power



IperUtente 2011
IperMasculo 2010
BrocCULOdoro 2009
9/21/2010 1:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
piperitapatty, 21/09/2010 12.28:




con molta fantasia però [SM=x44452]



C'è solo la falce che è ricurva verso il basso anziche verso l'anno.

E poi l'occhio schematico di un ingegnera non può cogliere gli aspetti artistici.



_________________


Grazie all'umorismo si può sdrammatizzare ogni cosa.
Voi direte che non è vero, su certe cose non si può ridere... per esempio lo stupro.
Ah no? Allora sentite qua: immaginate Stanlio che stupra Ollio! (Daniele Luttazzi)

Qui non si fanno distinzioni razziali.
Qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani o messicani!
(Full Metal Jacket-Sergente Hartman)

KEINE GEGESTAENDE AUS DEM FENSTER WERFEN
IS DIE BENUTZUNG DES ABORTES NICHT GESTATTET



OFFLINE
Post: 15,974
Registered in: 5/1/2003
Location: VICENZA
Age: 43
Gender: Female

Utente Power +



PippyZzetta
9/21/2010 6:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
il tobas, 21/09/2010 13.52:



C'è solo la falce che è ricurva verso il basso anziche verso l'anno.

E poi l'occhio schematico di un ingegnera non può cogliere gli aspetti artistici.




[SM=x44473]
a me la "falce" sembra giusta, è l'eventuale martello che è messo dalla parte sbagliata. sempre assumendo che possa sembrare un martello [SM=x44452]

_________________

Perchè ga na testa che manco un porzeo ghe la magnaria
You're a good man,Charlie Brown

Il peggior nemico del bremaz è l'utente Rurro Rurrerini La dichiarazione di guerra
10/07/2009 13.45 - Capitano Marino: Mi quoto, aggiungendo che io soltanto pagherò il dolce alla Pippi.
OFFLINE
Post: 2,370
Registered in: 12/12/2003
Gender: Male

Utente Power



9/22/2010 3:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
piperitapatty, 21/09/2010 10.33:



appunto, non dalla scuola. è un pochino diverso il concetto, non credi? [SM=x44461]






Stavo solo leggermente cojonando.... [SM=x44452]


_________________

"Chi ha parlato, chi ca..o ha parlato? Chi è quel lurido str...o comunista checca pompinaro, che ha firmato la sua condanna a morte? Ah, non è nessuno, eh? Sarà stata la fatina buona del ca..o..."

Il più acerrimo nemico del Bremaz è Rurro Rurrerini.
(ma anche Ramarro Rurale, con il suo fedele servitore lo gnomo Corri Rorra, non scherza....)




Legionis praefectus more cinaedi communis currum regit.

"Siccome c'ho una certa immagine da difendere....."

Dice il saggio: "Viajare descanta, ma se te parti mona te torni mona."




Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:08 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone