printprintFacebook
IperCaforum il forum degli ipercafoni
 
Facebook  

Bicicletta e pedalare ... in Giro

Last Update: 6/3/2007 11:49 PM
Author
Print | Email Notification    
5/27/2007 11:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

E Savoldelli, che pure non va proprio sulle salite, ma in discesa va via in una maniera assurda!! [SM=x44466] [SM=x44466] [SM=x44466]

Penso che sarebbero ben pochi ,anche disponendo di una moto, a stargli dietro!! [SM=x44466]
OFFLINE
5/27/2007 11:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dimenticavo ...
...Un applauso grande ai corridori arrivati sul limite sel fuori tempo massimo, ed in particolare Petacchi.
Petacchi sta onorando il Giro, è un velocista (forse il migliore al mondo nella specialità) e sulle montagne che si stanno attraversando ora perde sistematicamente buone mezz'ore a tappa, ma con grande spirito di abnegazione resta in corsa.
Lui e Bettini (campione del mondo ... ), sono forse gli unici velocisti rimasti a soffrire al Giro, tutti gli altri si sono ritirati prima che iniziassero le tappe sulle grandi montagne alpine.
A loro va un plauso particolare! [SM=x44462]
OFFLINE
5/27/2007 11:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:

Scritto da: Colonnello Kilgore 27/05/2007 23.49
E Savoldelli, che pure non va proprio sulle salite, ma in discesa va via in una maniera assurda!! [SM=x44466] [SM=x44466] [SM=x44466]

Penso che sarebbero ben pochi ,anche disponendo di una moto, a stargli dietro!! [SM=x44466]



E' vero! [SM=x44462]
E' probabilmente il miglior discesista al mondo.
Infatti mi sembra di averlo lodato nel giusto modo nel mio resoconto.
5/28/2007 12:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:

Scritto da: radcla 27/05/2007 23.55


E' vero! [SM=x44462]
E' probabilmente il miglior discesista al mondo.
Infatti mi sembra di averlo lodato nel giusto modo nel mio resoconto.



Sì sì.!

Anche se coreograficamente il "Diablo" Chiappucci (e Pantani che faceva come lui) non lo batte nessuno! In che pose si mettevano! [SM=x44456]
OFFLINE
Post: 952
Registered in: 1/20/2007
Gender: Male

Utente Power



Vincitore F-League 2007
5/28/2007 1:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: radcla 27/05/2007 23.36
Una tappa spettacolare, mitica ... luoghi bellissimi (le Dolomiti!), decine di migliaia di appassionati lungo il percorso, ed in particolare in cima alle ben tre vette scalate oggi, e dei ciclisti, semplicemente STRAORDINARI!
Sulle tre reti rai andavano in onda, più o meno contemporaneamente, il Giro d'Italia, il GP di F1 a Montecarlo, e la serie A di calcio (con la trasmissione di S.Ventura) ... sono un appassionato di tutti e tre questi sport, ma pur facendo spesso zapping tra una cosa e l'altra, la maggior parte l'ho dedicata al ciclismo, anche perché gli altri due eventi sportivi non è sembrato esprimessero analogo spettacolo e "suspance" (a parte per i tifosi delle squadre coinvolte nella lotta per la salvezza).

Dicevo che si sono visti ciclisti davvero straordinari.
Su tutti Riccò, la giovane promessa per il futuro, meritatamente vincitore dalla tappa più dura di tutto il Giro, anche grazie all'aiuto del compagno di squadra Piepoli, che in salita non si tira mai indietro. Loro due, assieme ai due sudamericani Pinto e Cuapio, oltre ad altri che si sono persi per strada, hanno fatto una fuga di circa 100 KM tra le montagne dolomitiche ... meritano veri complimenti.
Come li merita il gregario, improvvisamente diventato capitano in considerazione della classifica, Eddy Mazzoleni. Per qualche minuto aveva un vantaggio che lo ha portato ad essere maglia rosa virtuale, grazie soprattutto anche al grande aiuto ricevuto da Savoldelli, che con grande umiltà si è ridotto a fare il gregario ... e che gregario!

E poi che dire, Di Luca ha dimostrato di avere una condizione ottima, senza l'aiuto della squadra ha pilotato il gruppo degli inseguitori da solo, Simoni e Cunego si sono limitati a restare a ruota, fino a quando, a 4 km dal traguardo delle tre cime di Lavaredo ha sferrato il suo attacco, miciadiale, guadagnando quasi un minuto su Simoni e Cunego, e difendendo alla grande la sua maglia rosa.
Fino ad oggi, ed ormai siamo vicini alla fine, Di Luca ha fatto vedere che attualmente è imbattibile.
Anche nelle interviste di fine tappa ha espresso grande sicurezza nei propri mezzi.
Il Giro non è finito, ma non sembrano vedersi i tanto attesi crolli di Di Luca nell'ultima settimana, come i decantati recuperi di Simoni e Cunego, che continuano a perdere in particolare nelle tappe a loro favorevoli.
Per Simoni un'attuenuante potrebbe venire dall'età, ma Cunego? E' nell fiore della sua età, eppure è sempre stato passivo e perdente in questo giro.

Ieri dicevo che dopo la tappa odierna avremmo conosciuto vincitori e perdenti, ed infatti i perdenti sono Simoni e Cunego, sarà molto difficile che riescano a vincere il Giro, e forse anche ad arrivare sul podio.
I vincitori sono Di Luca, Riccò e Mazzoleni, oltre al solito Schleck (che però oggi ha perso molto da Di Luca). Credo che la maglia rosa finale vada ricercata tra questi ultimi nomi.
Poi, però, le due ruote riservano sempre sorprese ... incertezza ci sarà sicuramente fino alla crono finale.


ottima analisi complimenti! [SM=x44459]
secondo me lo zoncolan potrebbe riservarci delle sorprese!
mi spiego quella salita è un inferno per i ciclisti lunga e ripida Di luca potrebbe cedere qualcosa non credo che va in crisi ma perderà parecchio dai scalatori puri!
quest'ultimi sono ricco simoni schlek cunego e piepoli di questi visti fino ad adesso quello piu in forma è piepoli seguito da ricco e schlek gli altri due non sembrano in forma però non si sa mai cosa puo succedere! credo che se stara bene cunego potrebbe provare ma dò favorito simoni grazie all'ennesimo aiuto di piepoli!

_________________

Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli.
IDOLO

V: Buona sera, Londra. Vorrei potermi presentare, ma a dire il vero non ho un nome. Potete chiamarmi "V". Fin dagli albori dell'umanità, un pugno di oppressori si è arrogato il diritto di dirigere le nostre vite, un diritto che avremo dovuto riservarci. Così facendo, ci tolsero il nostro potere. Permettendoglielo, ci arrendemmo. Dopo i campi e le guerre, sapremo dove ci condurranno... al macello. L'anarchia però è diversa. Con l'anarchia la vita e la speranza rinasceranno dalle rovine. Dicono che l'anarchia è morta. Eppure la notizia della mia morte era esagerata. Domani Downing Street sarà distrutta, la testa devastata, e non sarà più come prima. Stanotte dovete decidere del futuro. Vivere liberi o ritornare alle catene. Scegliete saggiamente. E ora, adieu..
OFFLINE
5/28/2007 2:17 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: =Blaine= 28/05/2007 1.25

ottima analisi complimenti! [SM=x44459]
secondo me lo zoncolan potrebbe riservarci delle sorprese!
mi spiego quella salita è un inferno per i ciclisti lunga e ripida Di luca potrebbe cedere qualcosa non credo che va in crisi ma perderà parecchio dai scalatori puri!
quest'ultimi sono ricco simoni schlek cunego e piepoli di questi visti fino ad adesso quello piu in forma è piepoli seguito da ricco e schlek gli altri due non sembrano in forma però non si sa mai cosa puo succedere! credo che se stara bene cunego potrebbe provare ma dò favorito simoni grazie all'ennesimo aiuto di piepoli!



Lo Zoncolan ci riserverà sicuramente sorprese, tutti i migliori sono a meno di 4 minuti da Di Luca, quindi i giochi sono ampiamente aperti.
Aggiungo anche la crono finale, anche quella potrebbe riservare sorprese.
Piepoli è in forma stupenda, ma è fuori classifica, potrà solo aiutare Riccò e/o Simoni.
Cunego l'ho sempre visto passivo in questo giro, e mi sembra difficile che si sia riservato tutte le cartuccie solo per lo Zoncolan.
Di Luca è anche lui in ottima forma, ha dichiarato pubblicamente che sullo Zoncolan attacherà, e se alle parole seguiranno i fatti sarà molto dura per tutti.
Però come suoi principali avversari vedo Mazzoleni e Schleck, che dovrebbero andare molto forte nella crono finale, tappa che credo sia più decisiva dello Zoncolan. Di Luca sta dimostrando che è un'ottimo scalatore, anche oggi ha fatto l'ultima salita recuperando circa un minuto su chi lo precedeva.

Spero solo, se mai dovesse vincere il Giro, che non venga fuori che era dopato. Io non lo credo, ma la delusione di Ivan Basso lo scorso anno mi fa porta ad essere sempre guardingo (non solo su Di Luca, che anzi finora non ha dato adito ad alcun sospetto, ma parlo in generale)
OFFLINE
Post: 21
Registered in: 5/24/2007
Location: MILANO
Age: 49
Gender: Male


5/28/2007 9:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: radcla 28/05/2007 2.17


Lo Zoncolan ci riserverà sicuramente sorprese, tutti i migliori sono a meno di 4 minuti da Di Luca, quindi i giochi sono ampiamente aperti.
Aggiungo anche la crono finale, anche quella potrebbe riservare sorprese.
Piepoli è in forma stupenda, ma è fuori classifica, potrà solo aiutare Riccò e/o Simoni.
Cunego l'ho sempre visto passivo in questo giro, e mi sembra difficile che si sia riservato tutte le cartuccie solo per lo Zoncolan.
Di Luca è anche lui in ottima forma, ha dichiarato pubblicamente che sullo Zoncolan attacherà, e se alle parole seguiranno i fatti sarà molto dura per tutti.
Però come suoi principali avversari vedo Mazzoleni e Schleck, che dovrebbero andare molto forte nella crono finale, tappa che credo sia più decisiva dello Zoncolan. Di Luca sta dimostrando che è un'ottimo scalatore, anche oggi ha fatto l'ultima salita recuperando circa un minuto su chi lo precedeva.

Spero solo, se mai dovesse vincere il Giro, che non venga fuori che era dopato. Io non lo credo, ma la delusione di Ivan Basso lo scorso anno mi fa porta ad essere sempre guardingo (non solo su Di Luca, che anzi finora non ha dato adito ad alcun sospetto, ma parlo in generale)



Di luca finora è stato splendido ma nelle ultime due tappe ha mostrato qualche segnale di cedimento ma del resto non è mai stato un uomo da corse a tappe. Inoltre il vantaggio sugli avversari non è tale da poter stare solo in difesa. Gli do un 60% di possibilità di vincere. Penso infatti che cunego e simoni qualcosa nelle ultime tappe tenteranno. Non dimentichiamo poi che la crono è in terra veronese dove cunego conosce ogni cm. Su mazzoleni stenderei un velo pietoso. Si ritiri prima che rischi di vincere il giro che tanto si sa che lo si sta indagando per la vicenda fuentes. Almeno ci evita la sceneggiata da programma di maria de filippi con tanto di lacrime da coccodrillo in conferenza stampa!!!
OFFLINE
Post: 22
Registered in: 5/24/2007
Location: MILANO
Age: 49
Gender: Male


5/28/2007 10:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: =Blaine= 28/05/2007 1.25

ottima analisi complimenti! [SM=x44459]
secondo me lo zoncolan potrebbe riservarci delle sorprese!
mi spiego quella salita è un inferno per i ciclisti lunga e ripida Di luca potrebbe cedere qualcosa non credo che va in crisi ma perderà parecchio dai scalatori puri!
quest'ultimi sono ricco simoni schlek cunego e piepoli di questi visti fino ad adesso quello piu in forma è piepoli seguito da ricco e schlek gli altri due non sembrano in forma però non si sa mai cosa puo succedere! credo che se stara bene cunego potrebbe provare ma dò favorito simoni grazie all'ennesimo aiuto di piepoli!



Definire "ripido" lo zoncolan sarebbe come definire "leggermente fortunata" la vittoria del milan in CL. Lo zoncolan dal versante che dovrà essere affrontato ha pendenze improponibili (visita il sito www.salite.ch) tanto che molti temono di dover subire l'umiliazione di dover terminare la salita a piedi.
OFFLINE
Post: 780
Registered in: 10/29/2002
Location: FIRENZE
Age: 52
Gender: Male

Utente Power



IperSerie A 2011/12
5/28/2007 10:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Credo che il Giro lo possa perdere solo DI LUCA: è il più in forma e solo una crisi di fame come capitò a Basso 2 anni fà, potrebbe farlo crollare. Comunque Mercoledì ne vedremo delle belle.
OFFLINE
5/28/2007 11:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: moggigay 28/05/2007 21.59


Di luca finora è stato splendido ma nelle ultime due tappe ha mostrato qualche segnale di cedimento ma del resto non è mai stato un uomo da corse a tappe. Inoltre il vantaggio sugli avversari non è tale da poter stare solo in difesa. Gli do un 60% di possibilità di vincere. Penso infatti che cunego e simoni qualcosa nelle ultime tappe tenteranno. Non dimentichiamo poi che la crono è in terra veronese dove cunego conosce ogni cm. Su mazzoleni stenderei un velo pietoso. Si ritiri prima che rischi di vincere il giro che tanto si sa che lo si sta indagando per la vicenda fuentes. Almeno ci evita la sceneggiata da programma di maria de filippi con tanto di lacrime da coccodrillo in conferenza stampa!!!



Io segnali di cedimento nelle ultime due tappe non li ho visti, piuttosto ho notato una grande maturità e senso tattico, oltre ad a grande esperienza nel saper dosare le forze.
A Bergamo ha perso qualcosa solo da Simoni, ma lo ha riguadagnato il giorno dopo alle tre cime di Lavaredo.
E comunque in entrambe le tappe, nelle salite finali, ha solo guadagnato, su chiunque. Ciò mi sembra sia indice di ottima condizione, di fiducia nei propri mezzi, e comunque controlla alla grande tutti gli avversari, non arroccandosi affatto in difesa, sulle Tre Cime e a Bergamo Alta ha attaccato ed ha fatto male a tutti i suoi avversari!
La crono finale sarà anche nel veronese ma Cunego non è mai stato un cronoman, e comunque ripeto, fino ad ora è stato solo passivo in questo giro.
Quanto a Mazzoleni e a ciò a cui alludi è qualcosa che spero di non vedere più, ma ormai sono molti gli sport dove ci si esalta nel vedere un campione e il giorno dopo lo si scopre dopato.
Spero che non accada più, e in particolare non accada con i protagonisti del Giro di quest'anno.
OFFLINE
Post: 35
Registered in: 5/24/2007
Location: MILANO
Age: 49
Gender: Male


5/28/2007 11:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: radcla 28/05/2007 23.41


Io segnali di cedimento nelle ultime due tappe non li ho visti, piuttosto ho notato una grande maturità e senso tattico, oltre ad a grande esperienza nel saper dosare le forze.
A Bergamo ha perso qualcosa solo da Simoni, ma lo ha riguadagnato il giorno dopo alle tre cime di Lavaredo.
E comunque in entrambe le tappe, nelle salite finali, ha solo guadagnato, su chiunque. Ciò mi sembra sia indice di ottima condizione, di fiducia nei propri mezzi, e comunque controlla alla grande tutti gli avversari, non arroccandosi affatto in difesa, sulle Tre Cime e a Bergamo Alta ha attaccato ed ha fatto male a tutti i suoi avversari!
La crono finale sarà anche nel veronese ma Cunego non è mai stato un cronoman, e comunque ripeto, fino ad ora è stato solo passivo in questo giro.
Quanto a Mazzoleni e a ciò a cui alludi è qualcosa che spero di non vedere più, ma ormai sono molti gli sport dove ci si esalta nel vedere un campione e il giorno dopo lo si scopre dopato.
Spero che non accada più, e in particolare non accada con i protagonisti del Giro di quest'anno.



Dico che ha mostrato segnali di cedimento perché non mi sembra più in grado per lottare per una vittoria di tappa lui che, se potesse, si prenderebbe tutte le maglie. E' passato da una politica di aggressione ad una di difesa. Non è inoltre vero che cunego non va bene a cronometro (vedi ultima crono del tour dell'anno scorso).
OFFLINE
5/29/2007 12:19 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: moggigay 28/05/2007 23.44


Dico che ha mostrato segnali di cedimento perché non mi sembra più in grado per lottare per una vittoria di tappa lui che, se potesse, si prenderebbe tutte le maglie. E' passato da una politica di aggressione ad una di difesa. Non è inoltre vero che cunego non va bene a cronometro (vedi ultima crono del tour dell'anno scorso).



Ammetto che non ricordo l'ultima crono del tour, però Cunego è fondamentalmente uno scalatore, e di grande qualità quando è in forma. Ma ormai le grandi montagne di questo giro, Zoncolan a parte, sono finite e Cunego non si è mai visto, se non per tentare di restare a ruota, spesso non riuscendoci. Ha perso poco ogni volta, però i vari secondi sommati lo portano a stare a circa 4' da Di Luca, il quale non credo abbia interesse particolare nel vincere qualche singola tappa a questo punto.
Ho letto la la sua conferenza stampa odierna, dice di continuare a temere soprattutto Simoni e Mazzoleni, e che cercherà di guadagnare qualcosa per maggior tranquillità.
OFFLINE
Post: 955
Registered in: 1/20/2007
Gender: Male

Utente Power



Vincitore F-League 2007
5/29/2007 1:13 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Tappa odierna, Tre Cime Lavaredo

Scritto da: radcla 29/05/2007 0.19


Ammetto che non ricordo l'ultima crono del tour, però Cunego è fondamentalmente uno scalatore, e di grande qualità quando è in forma. Ma ormai le grandi montagne di questo giro, Zoncolan a parte, sono finite e Cunego non si è mai visto, se non per tentare di restare a ruota, spesso non riuscendoci. Ha perso poco ogni volta, però i vari secondi sommati lo portano a stare a circa 4' da Di Luca, il quale non credo abbia interesse particolare nel vincere qualche singola tappa a questo punto.
Ho letto la la sua conferenza stampa odierna, dice di continuare a temere soprattutto Simoni e Mazzoleni, e che cercherà di guadagnare qualcosa per maggior tranquillità.


Cunego forte a crono non me lo ricordo! [SM=x44473]
su mazzoleni posso solo dire che è sempre stato un gregario fortissimo in salita e un buon cronoman se non ricordo male era l'ultimo gregario di cunego quando ha vinto il giro è li si classifico piuttosto bene nonostante il lavoro per cunego!
Di luca se non ha un crollo sullo zoncolan ha il 90% di vincere il giro!

[Modificato da =Blaine= 29/05/2007 1.13]

_________________

Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli.
IDOLO

V: Buona sera, Londra. Vorrei potermi presentare, ma a dire il vero non ho un nome. Potete chiamarmi "V". Fin dagli albori dell'umanità, un pugno di oppressori si è arrogato il diritto di dirigere le nostre vite, un diritto che avremo dovuto riservarci. Così facendo, ci tolsero il nostro potere. Permettendoglielo, ci arrendemmo. Dopo i campi e le guerre, sapremo dove ci condurranno... al macello. L'anarchia però è diversa. Con l'anarchia la vita e la speranza rinasceranno dalle rovine. Dicono che l'anarchia è morta. Eppure la notizia della mia morte era esagerata. Domani Downing Street sarà distrutta, la testa devastata, e non sarà più come prima. Stanotte dovete decidere del futuro. Vivere liberi o ritornare alle catene. Scegliete saggiamente. E ora, adieu..
OFFLINE
5/30/2007 12:40 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Tappa odierna di (semplice) trasferimento.
Inizialmente l'ha fatta da padrona il freddo, la pioggia e il nevischio, che hanno costretto il gruppo a restare compatto e addirittura fermarsi per una decina di minuti sotto una galleria per cambiarsi completamente. Erano tutti completamenti zuppi di acqua, e con la temperatura che rasentava lo zero si rischiava grosso.
La squadra di Di Luca si è sempre mantenuta davanti al gruppo, per controllorare eventuali attacchi da uomi di classifica, attacchi che non sono arrivati, probabilmente tutti si sono voluti risparmiare in vista del terribile Monte Zoncolan di domani.

Un plauso va a Garzelli, che non essendo più uomo di classifica, ha potuto beneficiare del "lasciapassare" per andarsene in fuga.
Lo ha fatto alla grande e ha meritatamente conquistato un successo di tappa che onora il suo Giro.

Le attenzioni però, restano tutte concentrate sulla tappa di domani, ed in particolare sugli ultimi 10 Km, che mettono paura!
Sembra sia la salita più dura in Europa ...
E' l'ultima occasione per i rivali di Di Luca per uscire allo scoperto, ma l'abruzzese è sembrato molto sicuro di sè e delle proprie forze.
OFFLINE
Post: 659
Registered in: 9/13/2006
Location: CASARSA DELLA DELIZIA
Age: 36
Gender: Male

Utente Power +



BROCCOLO D'ORO 2008
5/31/2007 10:34 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Oggi il giro passa anche per il mio paese (stesso paese di Enrico Gasparotto, prima maglia rosa di questo giro).

Passano di qui tra due ore circa, non vedo l'ora [SM=x44456]

_________________






And love was there in vain, PROFOUND and deep but traced with pain - too early for a child of TEN
Loving the pure and sane he sought the goddess unstained - watching them turn to flesh again
HUNGRY for both the PURITY and SIN
Life seemed to him merely like a GALLERY of how to be
And he was always much more HUMAN than he wished to be
But there is a LOGIC to his world, if they could only see
(Pain of Salvation - Beyond the pale)
OFFLINE
6/1/2007 10:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
ElveNKinG161, 31/05/2007 10.34:

Oggi il giro passa anche per il mio paese (stesso paese di Enrico Gasparotto, prima maglia rosa di questo giro).

Passano di qui tra due ore circa, non vedo l'ora [SM=x44456]



Avrei avuto anche io grande piacere a vederli, purtroppo non ho potuto nonostante siano passati, due settimane fa, anche intorno a Roma.

In questi ultimi giorni ho avuto qualche problema a connettermi, e nel frattempo è passato lo Zoncolan, la tappa pianeggiante di ieri e quella sotto la pioggia di oggi.
Si pensava a grandi rivoluzioni che non ce ne sono state, ed in effetti loZoncolan era talmente duro da non permettere differenze sostanziali.
E' stato comunque un grande spettacolo di sport e di pubblico.
Oltre centomila persone, più di quante ne contengono i maggiori stadi calcistici italiani, lungo la salita erano davvero uno spettacolo!
E la forza che ci hanno messi TUTTI nello scalarlo (sia i primi che, soprattutto gli ultimi arrivati) è stata mitica!
Ieri tappa di pianura, e grande Petacchi, che dopo le montagne ha trovato ancora la forza di fare una volata di 800 mt!
Oggi onore al basco Iban Mayo, che sotto una pioggia che non ha abbandonato la gara neanche per un minuto è riuscito ad andare in fuga e aggiudicarsi la tappa.
Quanto alla classifica generale è cambiato poco dal mio ultimo post, L'abruzzese Di Luca è sempre maglia rosa e conserva un vantaggio che teoricamente dovrebbe metterlo al sicuro da sorprese provenienti dalla crono di domani.


OFFLINE
Post: 41
Registered in: 5/24/2007
Location: MILANO
Age: 49
Gender: Male


6/1/2007 11:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
radcla, 01/06/2007 22.05:



Avrei avuto anche io grande piacere a vederli, purtroppo non ho potuto nonostante siano passati, due settimane fa, anche intorno a Roma.

In questi ultimi giorni ho avuto qualche problema a connettermi, e nel frattempo è passato lo Zoncolan, la tappa pianeggiante di ieri e quella sotto la pioggia di oggi.
Si pensava a grandi rivoluzioni che non ce ne sono state, ed in effetti loZoncolan era talmente duro da non permettere differenze sostanziali.
E' stato comunque un grande spettacolo di sport e di pubblico.
Oltre centomila persone, più di quante ne contengono i maggiori stadi calcistici italiani, lungo la salita erano davvero uno spettacolo!
E la forza che ci hanno messi TUTTI nello scalarlo (sia i primi che, soprattutto gli ultimi arrivati) è stata mitica!
Ieri tappa di pianura, e grande Petacchi, che dopo le montagne ha trovato ancora la forza di fare una volata di 800 mt!
Oggi onore al basco Iban Mayo, che sotto una pioggia che non ha abbandonato la gara neanche per un minuto è riuscito ad andare in fuga e aggiudicarsi la tappa.
Quanto alla classifica generale è cambiato poco dal mio ultimo post, L'abruzzese Di Luca è sempre maglia rosa e conserva un vantaggio che teoricamente dovrebbe metterlo al sicuro da sorprese provenienti dalla crono di domani.





Io vado a vederli sia sabato che domenica. Comunque grande di luca. Uno buono per simoni e schlek e appena sufficiente per cunego che ha confuso il giro d'italia con una ripicca personale contro simoni.


OFFLINE
6/2/2007 12:06 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
moggigay, 01/06/2007 23.35:



Io vado a vederli sia sabato che domenica. Comunque grande di luca. Uno buono per simoni e schlek e appena sufficiente per cunego che ha confuso il giro d'italia con una ripicca personale contro simoni.





Non so se Cunego abbia davvero confuso il Giro con la ripicca personale di cui parli, ma in entrambi i casi ne è uscito perdente.
Non ha praticamente mai attaccato, neanche sulle montagne di quest'ultima settimana che lui diceva di aspettare. Un giro anonimo per lui, e se mai domani, nella crono, dovesse rosicchiare circa un minuto a Simoni per andare sul podio finale, a me sembrerebbe un'ingiustizia. Il vecchio Gibo almeno si è fatto vedere più di una volta, Cunego mai.
Forse è un corridore troppo sopravvalutato dai tifosi e dalla stampa oppure ha ancora bisogno di raggiungere la piena maturità per le grandi corse a tappe ... in fin dei conti Di Luca l'ha raggiunta solo ora, a 31 anni. Cunego credo ne abbia circa 5-6 di meno.


OFFLINE
6/2/2007 11:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Onore a Danilo Di Luca!
Di Luca ha meritatamente vinto un Giro particolarmente difficile con avversari forti che non gli hanno regalato nulla.
Ha gestito bene le proprie forze e il vantaggio che aveva accumulato nelle prime due settimane.
E' un corridore pienamente maturato.

Grandi complimenti vanno anche a tutti i principali avversari, da Simoni a Schkeck, da Cunego a Mazzoleni e tutti gli altri che hanno portato a termine il Giro, Savoldelli, Bettini e Petacchi su tutti.

Di Luca ha inoltre portato il Giro più a sud, finora mai nessuno lo aveva vinto al di sotto della Toscana, ora anche un pescarese entra nell'Albo d'Oro del Giro.
Spero che ciò possa comportare maggiori tappe nel centro sud in futuro, perché negli ultimi anni se ne sono viste molto poche.

OFFLINE
Post: 1,004
Registered in: 1/20/2007
Gender: Male

Utente Power



Vincitore F-League 2007
6/3/2007 2:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Onore a Danilo Di Luca!
radcla, 02/06/2007 23.26:

Di Luca ha meritatamente vinto un Giro particolarmente difficile con avversari forti che non gli hanno regalato nulla.
Ha gestito bene le proprie forze e il vantaggio che aveva accumulato nelle prime due settimane.
E' un corridore pienamente maturato.

Grandi complimenti vanno anche a tutti i principali avversari, da Simoni a Schkeck, da Cunego a Mazzoleni e tutti gli altri che hanno portato a termine il Giro, Savoldelli, Bettini e Petacchi su tutti.

Di Luca ha inoltre portato il Giro più a sud, finora mai nessuno lo aveva vinto al di sotto della Toscana, ora anche un pescarese entra nell'Albo d'Oro del Giro.
Spero che ciò possa comportare maggiori tappe nel centro sud in futuro, perché negli ultimi anni se ne sono viste molto poche.



[SM=x44459] [SM=x44459] [SM=x44459] [SM=x44520] [SM=x44459] [SM=x44459]

_________________

Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli.
IDOLO

V: Buona sera, Londra. Vorrei potermi presentare, ma a dire il vero non ho un nome. Potete chiamarmi "V". Fin dagli albori dell'umanità, un pugno di oppressori si è arrogato il diritto di dirigere le nostre vite, un diritto che avremo dovuto riservarci. Così facendo, ci tolsero il nostro potere. Permettendoglielo, ci arrendemmo. Dopo i campi e le guerre, sapremo dove ci condurranno... al macello. L'anarchia però è diversa. Con l'anarchia la vita e la speranza rinasceranno dalle rovine. Dicono che l'anarchia è morta. Eppure la notizia della mia morte era esagerata. Domani Downing Street sarà distrutta, la testa devastata, e non sarà più come prima. Stanotte dovete decidere del futuro. Vivere liberi o ritornare alle catene. Scegliete saggiamente. E ora, adieu..
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:39 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com

IperCaforum il forum degli ipercafoni e delle ipercafone