Ipercaforum [center][b]Il forum degli ipercafoni e delle ipercafone: per l'italiano medio e l'italiana standard[/b][/center]

Il terremoto risveglia un torrente scomparso il secolo scorso

  • Posts
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 183,253
    Registered in: 2/28/2002
    Gender: Male

    AMMINISTRATORE
    PRINCIPALE



    ADMIN
    Monsignore
    IperF1 2008
    IperUTENTE 2010
    Briscola IperCafonica 2012
    10 11/18/2016 5:04 PM
    è tornato il Torbidone
     
    Il terremoto risveglia il Torbidone: a Norcia riaffiora torrente scomparso da 50 anni

    L'inviata di Rainews24 Emanuela Bonchino con le sue foto documenta un fenomeno idrogeologico innescato probabilmente dallo sciame sismico che ha colpito l'area intorno a Norcia

      17 novembre 2016

    Gli anziani se lo ricordano, il Torbidone. Il torrente scorreva in questa area intorno a Norcia fino agli anni Sessanta ma poi era scomparso, fino allo scorso 30 ottobre, quando l'acqua e' tornata a sgorgare copiosa, 350 litri al secondo.

    I tecnici non escludono che il fenomeno sia legato al sisma, come gia' successo in anni passati per altre crisi sismiche.
    Vigili del fuoco e protezione civile sono dovuti intervenire per arginare l'acqua che ha invaso alcuni campi
    e soprattutto stava mettendo a rischio alcuni animali all'interno di una stalla.
    Il Torbidone sta ora correndo sulla piana che costeggia la strada da Norcia verso Forca Canapine.

    "Nei prossimi giorni - spiegano dagli uffici tecnici della Regione Umbria - interverra' personale specializzato dell' Esercito che dovra' ripristinare il vecchio alveo, dimenticato da tutti, ma catastalmente esistente". Una volta creato l'incanalamento il Torbidone potra' cosi' confluire nuovamente nel fiume Sordo, come accadeva in origine. Contemporaneamente si sono invece prosciugate alcune sorgenti in alta quota, come quella che si trovava a ridosso di San Pellegrino, sulla strada che porta ad Ascoli Piceno. Una fonte importante, visto che alimentava l'acquedotto di Norcia, ma che adesso e' completamente asciutta, tanto che per continuare a garantire l'acqua e' stato realizzato un allaccio alla sorgente Pescia.

    - See more at: www.rainews.it/dl/rainews/media/In-seguito-al-terremoto-a-Norcia-riaffiora-la-sorgente-scomparsa-del-torrente-Torbidone-28b44a01-3403-499a-8723-a798519b3...

    _________________


    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 183,253
    Registered in: 2/28/2002
    Gender: Male

    AMMINISTRATORE
    PRINCIPALE



    ADMIN
    Monsignore
    IperF1 2008
    IperUTENTE 2010
    Briscola IperCafonica 2012
    10 11/18/2016 5:05 PM

    _________________


    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Arcanna Jones
    Post: 3,039
    Registered in: 8/18/2011
    Location: BOLOGNA
    Age: 38
    Gender: Female

    VICE-AMMINISTRATORE



    00 11/18/2016 5:55 PM
    Qui è riaffiorato dal sottosuolo un torrente e invece da altre parti si sono aperte voragini profonde, come quella che ho visto oggi in tv, spiegavano che era in zona Castelluccio di Norcia e è collegato al fenomeno geologico sul monte Vettore...
  • OFFLINE
    pliskiss
    Post: 11,242
    Registered in: 8/3/2014
    Location: MONZA
    Age: 56
    Gender: Male

    STAFF IPERCAFORUM



    Vincitore del Concorso:
    Iper Spettegules 2015
    IperUtente 2015
    00 11/18/2016 7:24 PM
    Può essere un inizio che torna tutto come era prima, noi studiamo l'evoluzione della terra, ma ora della fine per natura la terra fa quello che vuole, l'acqua? Prima o poi torna sempre al suo punto naturale.
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 183,258
    Registered in: 2/28/2002
    Gender: Male

    AMMINISTRATORE
    PRINCIPALE



    ADMIN
    Monsignore
    IperF1 2008
    IperUTENTE 2010
    Briscola IperCafonica 2012
    00 11/18/2016 7:56 PM
    Re:
    pliskiss, 18/11/2016 19.24:

    Può essere un inizio che torna tutto come era prima, noi studiamo l'evoluzione della terra, ma ora della fine per natura la terra fa quello che vuole, l'acqua? Prima o poi torna sempre al suo punto naturale.




    Tu pensa che nel Pian Grande di Castelluccio di Norcia i geologi hanno ipotizzato una cavità carsica che prende l'acqua piovana e la fa viaggiare in un canale sotterraneo fino al mare, tant'è che hanno provato a gettare dei traccianti per vedere se poi arrivano fino all'Adriatico [SM=x44461]

    _________________


    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Arcanna Jones
    Post: 3,043
    Registered in: 8/18/2011
    Location: BOLOGNA
    Age: 38
    Gender: Female

    VICE-AMMINISTRATORE



    00 11/18/2016 7:57 PM
    Re: Re:
    Etrusco, 18/11/2016 19.56:



    hanno provato a gettare dei traccianti per vedere se poi arrivano fino all'Adriatico [SM=x44461]




    e come è andata a finire...? [SM=x44466]
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 183,261
    Registered in: 2/28/2002
    Gender: Male

    AMMINISTRATORE
    PRINCIPALE



    ADMIN
    Monsignore
    IperF1 2008
    IperUTENTE 2010
    Briscola IperCafonica 2012
    00 11/19/2016 4:09 PM
    Re: Re: Re:
    Arcanna Jones, 18/11/2016 19.57:




    e come è andata a finire...? [SM=x44466]




    Stanno ancora aspettando di vederli arrivare a mare [SM=x44452]

    _________________


    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 183,262
    Registered in: 2/28/2002
    Gender: Male

    AMMINISTRATORE
    PRINCIPALE



    ADMIN
    Monsignore
    IperF1 2008
    IperUTENTE 2010
    Briscola IperCafonica 2012
    00 11/19/2016 4:12 PM
     



    Terremoto, scoperta voragine a Castelluccio: «Collasso improvviso delle rocce»


    Si troverebbe sul Pian Grande, Ingv: «Profondità difficilmente misurabile»






    voragine-castelluccio



    Fonte: Umbria24 - articolo di C.F.


    Una voragine gigantesca ma soprattutto profondissima si è aperta in zona Castelluccio. A raccontare l’ennesimo segno lasciato dal terremoto del 30 ottobre è stato il Tg1 il 17 novembre che ha raggiunto la zona per seguire il lavoro dei ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, guidati dal dirigente Fabrizio Galadini.


    REPORTAGE DA CASTELLUCCIO: FOTO E VIDEO


    Si apre voragine a Castelluccio Di fronte al cedimento di grandi dimensioni, l’esperto ha spiegato: «La profondità non è facilmente definibile ma è di parecchi metri, si tratta di un effetto legato al processo di collasso delle rocce sottostanti». In base a quanto ricostruito la voragine si troverebbe sul Pian Grande, all’altezza del maneggio: «Sì la zona è quella – conferma Augusto Coccia, irriducibile allevatore di Castelluccio che dopo la complicata transumanza si è spostato in un albergo a San Benedetto del Tronto – quello che svetta sullo sfondo è il Monte Vettore. Personalmente non l’ho vista – dice – ma ho parlato con Emiliano (l’ultimo abitante del paese, ndr) e mi ha detto che il fondo non è visibile, pare sia spaventoso anche solo avvicinarsi». Nel servizio del Tg1 vengono anche mostrati gli ‘scalini’, tecnicamente rigetti, provocati dal tremendo terremoto di magnitudo 6,5 e già ‘attenzionati’ nel primo documento di sintesi sul sisma pubblicato recentemente da Ingv. Sabato mattina a Castelluccio sarà compiuto un sopralluogo dai tecnici, alla spedizione guidata dal Soccorso alpino e speleologico parteciperà anche la presidente Catiuscia Marini, una decina di giorni fa anche l’assessore regionale Fernanda Cecchini aveva raggiunto il borgo. Il gioiello dei Sibillini è stato evacuato anche a causa dell’isolamento drammatico in cui è piombato dopo il 30 ottobre, anche se la principale via d’accesso (la strada provinciale 477) è chiusa dal 24 agosto, ossia dopo il primo bombardamento di rocce a cui è seguito quello più pesante provocato dall’ultimo sisma, il più violento. Garantire un collegamento con Castelluccio è condizione essenziale per avviare le verifiche sul patrimonio edilizio, in buona parte andato distrutto, e quindi programmare eventuali puntellature, oltre a demolizioni e rimozione macerie del paese vigilato h24 da un presidio fisso degli Alpini. Aprire un varco per il borgo ai piedi del Vettore non è, però, un’operazione semplice tant’è che per l’intervento sarà necessario ingaggiare il Genio militare, che ieri ha compiuto una prima attività speditiva in zona San Marco.


    Seguono aggiornamenti


    _________________


    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    lady considine
    Post: 2,027
    Registered in: 10/11/2013
    Gender: Female

    STAFF IPERCAFORUM



    00 11/21/2016 12:15 PM
    E si, la natura prima o poi si riprende quello che è suo, senza preavvisi...
  • OFFLINE
    pliskiss
    Post: 11,259
    Registered in: 8/3/2014
    Location: MONZA
    Age: 56
    Gender: Male

    STAFF IPERCAFORUM



    Vincitore del Concorso:
    Iper Spettegules 2015
    IperUtente 2015
    00 11/21/2016 3:27 PM
    La terra si è aperta, poi è facile che si richiude.

    L'Italia è un tronco soggetto a spostamenti.