Ipercaforum [center][b]Il forum degli ipercafoni e delle ipercafone: per l'italiano medio e l'italiana standard[/b][/center]

Addio al naturalista Danilo Mainardi

  • Posts
  • OFFLINE
    binariomorto
    Post: 2,848
    Registered in: 7/31/2007
    Gender: Male

    Utente Power



    00 3/10/2017 11:26 PM
    Morto il naturalista Danilo Mainardi

    Il decesso a Venezia, aveva 83 anni. Era nato a Milano





    E' morto stamani a Venezia il naturalista Danilo Mainardi. Lo rende noto la Lipu, associazione animalista della quale era stato presidente e di cui era attualmente presidente onorario. Era nato a Milano il 25 novembre 1933.

    Figlio di un pittore, Enzo, Mainardi aveva ricevuto dai genitori la passione per gli animali, disegnandoli e osservandoli, anche durante il periodo da sfollato in guerra a Soresina (Cremona). Si era laureato in Scienze Biologiche all'Università di Parma nel 1956 con una tesi in zoologia. Nell'ateneo è stato poi docente di Zoologia, Biologia generale ed Etologia dal '67 al '92. In seguito ha insegnato all'Università Cà Foscari a Venezia, città dove ha vissuto gli ultimi vent'anni. Mainardi ha pubblicato oltre 200 lavori scientifici. E' considerato uno dei padri in Italia dell'etologia, la scienza che studia il comportamento intelligente degli animali. All'attività accademica, ha unito anche un intenso lavoro di divulgatore scientifico, attraverso libri, articoli e programmi tv (Quark e SuperQuark di Piero Angela), che lo hanno reso noto al grande pubblico. E' stato direttore della Scuola di Etologia di Erice e presidente, e poi presidente onorario, della Lipu.

    Wwf, era la voce e il pensiero stesso degli animali - "Per me Danilo Mainardi era la voce e il pensiero stesso degli animali: con la sua scomparsa la Natura perde un grande amico". E' quanto afferma la presidente del WWF Italia Donatella Bianchi che ricorda la sua figura di importante etologo tra i fondatori di questa disciplina nel nostro paese. E aggiunge: "Sono addolorata per questa perdita perché mai come in questo momento l'Italia ha bisogno di guide autorevoli per difendere un ambiente naturale e gli animali simbolo, ancora fortemente minacciati". Secondo la presidente del Wwf Italia, "Mainardi soprattutto lascia un'eredità importantissima che mi auguro possano raccogliere i giovani che oggi si avventurano nello studio del comportamento animale, creando così una nuova generazione di etologi". "Ancora oggi, in Italia purtroppo, l'etologia, svolta con l'osservazione diretta, lunga e attenta degli animali in natura, come anche l'ecologia, sono discipline poco apprezzate e finanziate come dovrebbero, rispetto alle realtà presenti in altri paesi europei. Questa professione - aggiunge Donatella Bianchi - Mainardi l'ha portata avanti sempre con passione e curiosità". Anche Fulco Pratesi, fondatore di Wwf Italia, ricorda Danilo Mainardi. "La sua scomparsa - dice - è un grande dispiacere. Tra le sue recenti dichiarazioni mi piace ricordare quella in difesa del lupo e dell'importanza di questa specie per gli equilibri naturali. Parole espresse grazie alla sua profonda conoscenza del comportamento e abitudini di questo splendido animale, oggi purtroppo di nuovo pericolo".

    Ca' Foscari, trasmise passione a intere generazioni - L'Università Ca' Foscari di Venezia esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Danilo Mainardi, il grande etologo che insegnò nell'ateneo lagunare dal 1992 al 2008, ricoprendo anche le cariche di direttore del Dipartimento di Scienze Ambientali e vicepreside della facoltà di Scienze. "Docente di etologia conosciuto al grande pubblico come instancabile divulgatore della scienza e studioso del comportamento degli animali, - scrive Ca' Foscari - Mainardi ha sviluppato tra i primi a livello nazionale, la disciplina scientifica che si occupa, con approccio naturalistico ed evoluzionistico, del comportamento animale: l'etologia". "Danilo Mainardi è stato uno dei nostri docenti più illustri - ricorda Michele Bugliesi, Rettore di Ca' Foscari - per la qualità dei suoi studi, la profondità del suo pensiero scientifico e l'importanza dei suoi risultati. La sua ricerca, il rigore che la caratterizza, nasceva da una profonda passione per l'etologia, per gli animali e per il loro comportamento sociale. Quella stessa passione ha saputo trasmettere a intere generazioni e persone di tutte le età, attraverso i suoi libri, i suoi articoli e la sua capacità raccontare la ricerca con il rigore dello scienziato e la semplicità di un grande comunicatore".

    Zaia, si è spento il sorriso della natura - "Si è spento un sorriso della natura dietro al quale c'era una straordinaria cultura e una innata capacità di trasmettere a chi lo leggeva o lo ascoltava il suo sapere e il suo amore per la natura in generale e per gli animali". Con queste parole il Presidente del Veneto Luca Zaia ricorda la figura di Danilo Mainardi, uno dei più noti etologi italiani, scomparso oggi all'età di 83 anni. "Che si leggesse uno dei suoi libri o lo si ascoltasse raccontare e spiegare la natura in televisione con Piero Angela - dice Zaia - Mainardi è riuscito per una vita intera a descrivere e a trasmettere il fascino della natura in tutte le sue manifestazioni. Ha insegnato, ma non è mai apparso come un professore in cattedra, ma come un amico che ne sapeva più di te e amava trasmetterti il suo sapere, con un fare garbato e un sorriso appena accennato ma contagioso, parlando e scrivendo con una grande semplicità, segno inequivocabile di intelligenza e sensibilità".

    Verdi, se ne va una delle grandi voci ambientaliste - "Con la scomparsa di Danilo Mainardi se ne va una delle grandi voci dell'ambientalismo italiano", scrivono in una nota Fiorella Zabatta e Angelo Bonelli, coordinatori dell'Esecutivo Nazionale dei Verdi. "Mainardi - proseguono -, da scienziato dell'etologia e della scienza naturalistica, ha dedicato la sua vita alla divulgazione dei temi legati all'ecologia, rimanendo per più di 40 anni al fianco delle associazioni ambientaliste e, con i suoi disegni e la sua capacità comunicativa, ha aiutato vecchie e nuove generazioni all'amore e il rispetto della natura, utilizzando anche mezzi di comunicazione di massa come la Tv". "Fino alla fine - concludono Bonelli e Zabatta - Mainardi ha affiancato le grandi battaglie per la difesa degli animali e della natura, come quella sulla salvaguardia del Lupo che proprio in queste ore stiamo ancora combattendo. Alla famiglia dello scienziato arrivi il commosso cordoglio di tutti i Verdi".

    Fonte: ANSA

    _________________

  • OFFLINE
    Da da da
    Post: 4,373
    Registered in: 1/10/2014
    Location: ANCONA
    Age: 45
    Gender: Male

    STAFF IPERCAFORUM



    00 3/11/2017 12:14 AM
    Rip
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,937
    Registered in: 2/11/2014
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male



    Vincitore concorsi:
    IperCazzaro 2015
    Indovinelli Mondiali 2014
    00 3/16/2017 6:47 PM
    grande personaggio, me lo ricordo bene, stava spesso a quark intervistato da piero angela

    riposa in pace [SM=x44476]
    [Edited by their 3/16/2017 6:47 PM]

    _________________

    HD Forum

    http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/
  • OFFLINE
    pliskiss
    Post: 12,072
    Registered in: 8/3/2014
    Location: MONZA
    Age: 56
    Gender: Male

    STAFF IPERCAFORUM



    Vincitore del Concorso:
    Iper Spettegules 2015
    IperUtente 2015
    00 3/16/2017 8:24 PM
    L'ho visto e non l'ho visto?

    Cmq ha fatto meglio lui che quattro ladrones che se magnano tutto.

    I verdi sono un po fissati, ma la salvaguardia dell'ambiente è molto importante.
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,945
    Registered in: 2/11/2014
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male



    Vincitore concorsi:
    IperCazzaro 2015
    Indovinelli Mondiali 2014
    00 3/17/2017 6:34 PM
    a chi lo dici, in calabria il mare è considerato come una discarica, fogne a cielo aperto, poi si lamentono che i turisti non vengono e che la pesca è in crisi per mancanza di pesce

    _________________

    HD Forum

    http://hdforum.freeforumzone.leonardo.it/x/